Dopo gli spiacevoli eventi nel paddock alla fine del round della TRC Europe corso al Red Bull Ring lo scorso weekend, il promoter della serie ha inviato un avviso a Dušan Borković per informarlo che non è più il benvenuto agli eventi del TCR Europe. Il carattere acceso e bellicoso del pilota serbo lo ha indotto nuovamente all’errore, dopo quanto accaduto già lo scorso anno nel round di Monza.




I commissari di gara al Redbull ring hanno escluso Borković a causa di un comportamento inammissibile avvenuto in parco chiuso dopo gara 2, terminata anticipatamente per il serbo a causa di un contatto con Panciatici. Il pilota Target Competition cercava di raggiungere proprio il francese per “regolare i conti” e si è reso protagonista di un gesto molto forte e pericoloso: ha spinto una donna sull’auto #25 cercando di aprire la porta anteriore per raggiungere il rivale ancora nell’abitacolo.

A causa del fatto che Borkovic sia di nuovo caduto in questo tipo di comportamenti, dopo gli eventi occorsi durante l’evento del TCR Europa 2018 a Monza (quando la rissa si è sfiorata con Azcona), è scattato il provvedimento che prevede la segnalazione alle autorità sportive nazionali competenti e alla FIA.

Il promotore della serie, Paulo Ferreira, ha dichiarato: “Abbiamo intrapreso questa azione con dispiacere. Come promotori della serie, non possiamo rimanere semplici spettatori di questo sfortunato evento. La violenza non può rimanere impunita in un evento aperto ai fan e coperto dai media. Molto spesso i piloti sono modelli per i giovani che desiderano entrare nel mondo del motorsport ed è proprio per questa filosofia che non possiamo più tollerare comportamenti aggressivi. Abbiamo tollerato quello che è successo a Monza l’anno scorso, con l’obiettivo di dare una seconda possibilità che. per il nostro codice etico, è giusto dare a coloro che si pentono e si scusano per i propri errori. Ma ora il tempo per la tolleranza è finito”.

La Target Competition, Hyundai Motorsport (che fornisce le vetture alla squadra altoatesina) e la FIA hanno già ricevuto comunicazione della decisione presa dal TCR Europe. Ora non rimane che vedere chi prenderà il posto di Borković sulla i30 N per i restanti round della stagione 2019.

Anna Mangione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.