Backman e Brichè si dividono la tappa della TCR Europe a Barcellona, con una gara-1 spettacolare ricca di cambiamenti in pista e in classifica e con una gara-2 dominata dal francese.




Gara-1 è colma di incidenti (oltre 5 concorrenti sono usciti di scena tra cui il contendente al titolo Luca Engstler), penalità per posizionamento errato in griglia e infrazioni durante la gara, tanto da influenzare significativamente i risultati finali.

Il pilota svedese, partito dalla pole position, perde il comando a causa di un errore alla curva 1 del primo giro e chiude la gara in terza posizione dietro a Julien Briché e Josh Files. Tuttavia entrambi vengono penalizzati per essersi posizionati in modo errato in griglia e a seguito della decisione dei commissari scivolano rispettivamente in seconda e ventunesima posizione (Files per aver effettuato in aggiunta un jump start). Come effetto Urrutia sale e mantiene la terza posizione con la sua Audi RS 3 LMS nonostante non sia graziato dalle numerose penalità.

Briché recupera così 35 punti portandosi a 54 lunghezze da Files, mentre Andreas Bäckman conquista la terza posizione; nella classifica team Target Competition conquista già il titolo con un vantaggio di 289 punti sul Team WRT, quando in palio i punti a disposizione sono solo 234.

In gara-2 Daniel Lloyd torna al trionfo, parte dalla pole position, sfruttando al meglio la pole position grazie alla griglia invertita e mantiene la vetta fino alla bandiera a scacchi.

Al volante della sua Honda Civic Type R l’inglese conduce una gara esemplare difendendosi dall’Audi RS 3 LMS di Gilles Magnus giunto secondo a la traguardo.

Importantissimo il terzo posto di Julien Briché che, persa la vittoria “a tavolino” in Gara-1, risale dall’ottava posizione in griglia fino alla Top 3, compiendo due bei sorpassi su Tom Coronel e Jack Young che gli permettono di conquistare punti importanti per mantanere aperta la lotta al titolo. Sono ancora a disposizione 85 punti e Briché ha ancora la possibilità di impedire a Files di essere incoronato campione.

Ora non resta che attendere la TCR Europe nel tempio della velocità di Monza nel week-end 11-13 ottobre per scoprire nell’ultimo round stagionale il campione europeo 2019.

Anna Mangione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.