Chaz Davies continua il proprio dominio sul circuito di Imola e dopo aver conquistato una strepitosa pole position s'impone con autorità anche in gara-1, davanti alle Kawasaki di Rea e Sykes. La prova di apertura del quinto round stagionale Superbike vede anche Jordi Torres chiudere al quarto posto davanti a Giugliano e Camier. Paura nelle qualifiche per Sylvain Guintoli, che dopo un pauroso volo è costretto a dare forfait con una caviglia fratturata: per lui anche il prossimo round è a forte rischio.

La gara

Ancora prima del via, subito un colpo di scena: nel giro di ricognizione si toccano Schmitter e Sebestyen all’uscita delle Acque Minerali. Out tutti e due i piloti e partenza ritardata, con un giro sottratto al totale (18 invece dei 19 previsti). Partenza a razzo per Davies che si presenta alla variante del Tamburello davanti a tutti, mentre Giugliano perde due posizioni sfilato da entrambe le Kawasaki. Il primo giro si chiude con un fantastico 47”2 con partenza da fermo per Chaz Davies. Il ducatista è in testa alla gara seguito da Rea, il quale prova a tenere il ritmo della Ducati numero 7 facendo ad elastico con il gallese. Sykes perde terreno da Rea, mentre Giugliano perde terreno da Sykes forse per un errore. Dietro è battaglia, con Savadori braccato da Torres e Camier, quindi le Honda di Hayden e Van Der Mark. Al terzo giro clamoroso record della pista per Chaz Davies: 1’46”700, migliore di 7 millesimi rispetto al precedente record che apparteneva a Tom Sykes in 1’46”707.

Davies e Rea hanno praticamente staccato Sykes, il quale a sua volta ha un buon margine su Giugliano che deve avere qualche problema poiché non riesce a girare come Sykes e viene braccato da Torres e Camier. Davanti continua l’elastico tra Rea e Davies, con Jonathan che sembra potersi avvicinare a Chaz, ma il gallese gli risponde guadagnando nel T3 del tracciato e difendendosi dagli attacchi di Rea.

A metà gara l’errore decisivo per l’esito finale di gara-1: Rea arriva lungo alla Tosa e lascia campo libero a Davies che si prende in un colpo solo 3”5 di vantaggio sul campione in carica, il quale deve guardarsi dal ritorno di Sykes. Giugliano perde 2 posizioni da Torres e Camier, forse per problemi di gomme. Un errore anche per Savadori alla Variante Alta, che gli costa il sorpasso da parte delle Honda di Hayden e Van Der Mark. Errore poi anche per Reiterberger nel tentativo di passare Lowes alla Rivazza: il tedesco esce di pista e rientra tirando un bel pugno sul serbatoio. 

Gli ultimi giri sono tutti per la battaglia tra Rea e Sykes per la seconda posizione, con Jonathan che si difende egregiamente dagli attacchi del suo compagno di box. Alla bandiera a scacchi dell’ultimo giro passa per primo ed in impennata Chaz Davies, Rea mantiene la sua seconda posizione davanti a Sykes, mentre Torres porta a casa il miglior risultato per la BMW Althea con la quarta posizione. Giugliano passa quinto con Camier sesto nonostante un problema tecnico.

 

Classifica finale di gara-1

  1. Chaz Davies
  2. Jonathan Rea
  3. Tom Sykes
  4. Jordi Torres
  5. Davide Giugliano
  6. Leon Camier
  7. Michael Van Der Mark
  8. Lorenzo Savadori
  9. Nicky Hayden
  10. Xavi Fores

Classifica piloti dopo gara-1

1.

J. REA

KAWASAKI

201

2.

C. DAVIES

DUCATI

161

3.

T. SYKES

KAWASAKI

138

4.

M. VAN DER MARK

HONDA

99

5.

J. TORRES

BMW

78

6.

D. GIUGLIANO

DUCATI

75

7.

N. HAYDEN

HONDA

74

8.

L. SAVADORI

APRILIA

59

9.

S. GUINTOLI

YAMAHA

58

10.

L. CAMIER

MV AGUSTA

49

 

Appuntamenti di domani

Il programma di domani è il seguente: si parte alle 9:25 con il warm up della Superbike, quindi alle 11:20 gara Supersport e alle 13:00 gara-2 Superbike.

Da Imola – Marco Pezzoni

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.