SBK Yamaha Baz Ten Kate 1

Il francese, ex compagno di squadra in Kawasaki di Tom Sykes, tornerà nel Mondiale Sbk in sella alla Yamaha di Ronald Ten Kate, molto probabilmente dal round di Imola anche se l’ipotesi Assen non è ancora stata del tutto abbandonata. La squadra olandese si rilancia dopo l’amara separazione con Honda e la vicenda che ne è susseguita.




RICOMINCIAMO DA YAMAHA

L’abbandono del team Ten Kate per la Superbike ha avuto lo stesso retrogusto di quello del team Suzuki Alstare di Francis Batta, composto da rimpianto e tanto dolore. L’accordo pluriennale con Honda non ha mai portato i frutti sperati (se non in Supersport), complice una politica aziendale che, dopo l’exploit della serie VTR, ha abbandonato i piani di conquista della Superbike in favore della MotoGP.

La stessa produzione ha voltato le spalle alla propria essenza prettamente corsaiola, per produrre una serie di CBR estremamente apprezzate per il loro comportamento stradale ma mai sufficienti a vincere un titolo mondiale. La sua ultima evoluzione, ora in mano ad Althea Racing e Moriwaki (oltre che ad HRC) è ancora ben distante dalle posizioni di vertice e l’intervento radicale che servirà al rilancio non è mai realmente giunto, almeno fino ad ora.

LORIS BAZ, LA FRANCIA TORNA IN SBK

È proprio con l’idea di lasciare alle spalle un rapporto terminato male che Ronald Ten Kate ha deciso di tornare nella SBK con una Yamaha. Terminato un ciclo, la squadra olandese ora punta su una R1M che ha dato una chiara impressione di competitività su tutta la gamma, per poter finalmente poter tornare a puntare alle posizioni che contano.

Non sarà facile visto il divario che tutt’ora persiste tra Rea, Bautista ed il resto della griglia, ma la moto sarà condotta da Loris Baz, che ha già dimostrato la sua abilità in sella alla Kawasaki sorella di quella di Tom Sykes. Per il rientro è previsto un (disperato) tentativo di correre la gara di casa ad Assen, ma la predizione più realistica vede il francese in sella dal round di Imola.

LE PAROLE DI TEN KATE

Dopo 25 anni iniziamo un’avventura completamente nuova per quanto riguarda le nostre attività sportive. Negli ultimi mesi ci siamo resi conto che il paddock della Superbike non è completo senza Ten Kate Racing. Le corse fanno parte del nostro DNA. Siamo lieti di annunciare ufficialmente che insieme a Yamaha torneremo presto in campionato, dove abbiamo già ottenuto molti successi. Voglio ringraziare Yamaha per la fiducia.” Appuntamento con Baz e Ten Kate all’Enzo e Dino Ferrari.

WSBK | GP THAILANDIA, PAGELLE: BAUTISTA CANNIBALIZZA REA

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.