La caccia a Sebastien Ogier è aperta. Il Rally di Montecarlo apre come di consueto una nuova stagione del Mondiale, con tutto il suo carico di fascino e tradizione. 15 prove speciali per stabilire chi sarà il primo vincitore del campionato 2014, dopo un’annata dominata dal francese della Volkswagen. Ma quest’anno, almeno sulla carta, la concorrenza sarà più che mai agguerrita. Perso Sebastian Loeb, dominatore degli ultimi anni (passato definitivamente alle piste nel campionato WTCC), nuovi protagonisti si affacciano alla ribalta: innanzitutto, c’è da segnalare il ritorno iridato della Hyundai, la quale si affida per la sfida nel Principato alle sue punte Thierry Neuville e Dani Sordo, al volante della nuova i20 Wrc.

Non sarà poi da sottovalutare la competitività della Ford Fiesta Wrc, quest’anno affidata a Mikko Hirvonen, Elfyn Evans e, soprattutto, Robert Kubica, all’esordio a tempo pieno nel Mondiale. Reduce dal trionfo in Wrc 2 nella passata stagione, il polacco ha dimostrato grandi doti velocistiche, anche se dovrà mettere un pò a freno la sua irruenza che talvolta gli ha causato qualche uscita di strada di troppo. Potrebbe essere un anno di transizione, invece, per la Citroen: orfana del suo alfiere Loeb, la casa francese punta su Al Qassimi, Meeke e Ostberg, in attesa di sapere se il programma nel Wtcc andrà realmente a ridimensionare l’impegno futuro nei rally. Infine, lo squadrone Volkswagen: forte del campione in carica Ogier e della formidabile Polo R Wrc, esso potrà contare anche su un talento del calibro di Latvala e sulla giovane promessa Mikkelsen. Dando uno sguardo al calendario iridato, saranno 13 le prove in programma, con la tappa italiana all’inizio di giugno e la conclusione in Galles a metà novembre. Ci sarà da divertirsi.

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.