Hannu Mikkola

Nella seconda giornata dell’Artic Rally, secondo atto del Mondiale 2021, il paddock della serie apprende la notizia della morte del finnico Hannu Mikkola. A 78 anni si è spento il campione del mondo del 1983, titolo vinto grazie con Audi.

Mikkola ha iscritto per sempre il suo nome nell’appuntamento di casa, vinto per otto volte come il connazionale Marcus Gronholm. Sono sette le affermazioni nel Rally 1000 Laghi, tappa che lo scorso anno non si è disputata in seguito all’emergenza sanitaria.

Gli organizzatori del Mondiale si sono uniti ai figli ed ad altre stelle del rally per celebrare un pilota che ha segnato per sempre la storia di questo sport. Mikkola ha disputato 123 eventi ottenendo 18 podi e 44 vittorie, risultati di primo profilo per il ‘finlandese volante’.

L’ex alfiere di Audi ha militato nel WRC dal 1973 al 1993, due annate in cui non ha preso parte a tutti gli eventi. Il nativo di Joensuu ha firmato l’ultimo acuto nel Safary Rally a bordo di un’Audi nel 1897.

Vesa Mikkola, uno dei due figli, ha affermato alla stampa : “Abbiamo perso mio padre Hannu per cancro questo fine settimana. La maggior parte lo conosceva come un grande del rally che ha inaugurato gli anni d’oro dello sport. Per me era papà, incredibile in questo”.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.