Dopo una quantità...inenarrabile di gare disputate senza vincere nulla, a Melbourne finalmente si è rivista una Ferrari sul gradino più alto del podio. Solo i tifosi di più vecchia data erano riusciti a vedere una scena del genere, anche se non avevano potuto gustarsela adeguatamente per via delle TV in bianco e nero che ai tempi dell’ultimo trionfo di Maranello dominavano il mercato. Ora però, grazie alle nuove tecnologie, anche loro possono definitivamente considerarsi soddisfatti...

Successo di Vettel a parte, però, durante il Gran Premio si è vista una scena ben più “importante” che difatti ha fatto tanto discutere: ci stiamo ovviamente riferendo alla “scazzottata” che il team principal Mercedes Toto Wolff ha pensato bene di innescare con un tavolino davanti a sè. I vari media si ostinano a sostenere che il tutto sia stato dovuto ad un momento di nervosismo del manager austriaco, per il sorpasso della Ferrari nei confronti di Hamilton. Ma è veramente andata cosi?

Ebbene, la risposta è…NO!! Ed a segnalarcelo è Paddy Lowe, ancora parecchio incarognito per il siluramento dalla casa di Stoccarda e conseguente trasferimento in Williams. L’ex direttore tecnico delle Frecce d’Argento, durante uno “spy time voodoo” nel tentativo di studiare una macumba contro il team Mercedes, ha potuto osservare la scena per intero da molto vicino, e di seguito riportiamo la descrizione integrale fornitaci.

Siamo in gara. Hamilton dirige la corsa, e anche se Vettel è subito dietro, nel team argentato non c’è nessuna preoccupazione perché superare a Melbourne è impossibile e perché nell’aria è palpabile la certezza di essere imbattibili. Ad un certo punto, in anticipo rispetto alla tabella di marcia, Lewis Hamilton vuole il cambio gomme e si opta per accontentarlo. L’inglese effettua il pit-stop ed esce dietro Max Verstappen, ma la cosa non preoccupa nessuno perché per ora la Red Bull è davvero solo una lattina su ruote e la Ferrari come al solito troverà un modo per buttare tutto all’aria.

Cosi, in uno dei suoi soliti momenti di relax, Wolff si dedica alla sua passione più grande….le NOCI!! Durante i giri che seguono la sosta di Lewis infatti, le telecamere evitano di inquadrare il “Director” Mercedes mentre sgranocchia con avidità i gustosi frutti secchi, e si continua a fare finta di nulla perché in fondo è quello che succede ogni volta. Al giro 25, però, il disastro: lo schiaccianoci va in pezzi!!! Wolff guarda schifato l’ormai inutilizzabile attrezzo metallico, scorgendo sul manico dello stesso il marchio della casa costruttrice: HONDA.

Non avendo nessuna intenzione di smettere di mangiare per un simile “problema di affidabilità”, in preda al panico Toto decide di ricorrere alla vecchia tecnica dei nostri antenati: spaccare le preziose vettovaglie con le mani… Così, appoggiando una noce sul tavolino e preparandosi psicologicamente all’impatto, proprio nel momento in cui le telecamere lo inquadrano dopo la sosta di Seb, Wolff sferra il primo pugno!! Incredibilmente però, il frutto secco resiste, mandando l’austriaco su tutte le furie e costringendolo a sferrare un secondo attacco…

Solo in quel momento il team gli farà notare che hanno appena buttato per aria il Gran Premio, ma la cosa non gli interesserà minimamente, tanta sarà la delusione di dover mettere via la sua passione soltanto per colpa di uno stupido schiacchianoci giapponese. Ovviamente ringraziamo Paddy Lowe per l’esaustiva e dettagliata segnalazione e rimaniamo a disposizione per aggiornamenti. Senza di lui non ci saremmo arrivati. Mai.

Daniel Limardi

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.