Come anticipato in questi giorni dalla scuderia di Milton Keynes, la pista vede il debutto del pacchetto "evoluzione" della RB18 proprio nell'ultimo giorno utile di test collettivi di F1 in Bahrain. Non si tratta di un disegno radicale come quello della Mercedes W13 presentata giovedì, ma i cambiamenti sono visibili nella zona dei sidepod e del fondo vettura.

Pezzi arrivati all'ultimo

Le nuove parti arrivano solo ieri sera sul tracciato del Bahrain solo all'ultimo, così il run mattutino della Red Bull subisce un po' di ritardo. La modifica era attesa e fa parte del pacchetto evolutivo già deliberato a Milton Keynes.

Rispetto alla radicale evoluzione Mercedes, in Red Bull limitano l'azione alle zone dei sidepods e del fondo vettura. Le pance della RB18 hanno subito un ulteriore dimagrimento sull'incavo del sottosquadro all'altezza delle prese. Proseguendo con la vettura si nota uno "scavo" nella parte centrale delle pance, con la carrozzeria che segue "a pelle" il posizionamento dei radiatori. La modifica risulta ben visibile se si osserva come "gira" l'adesivo dello sponsor Oracle sulle pance.

Novità tutto il giorno

Anche in questo caso, la maggior parte del lavoro ha visto la concentrazione su questa zona della vettura. Inoltre il nuovo fondo dovrebbe garantire un miglior utilizzo dei flussi, che sembrano meglio convogliati nella zona delle prese d'aria laterali. Notiamo inoltre la presenza di un wishbone unico sul treno anteriore della monoposto, con un aggiornamento, dunque, anche dello schema sospensivo.

Con questo pacchetto Red Bull tenterà di migliorare la prestazione, ma anche il bilanciamento della monoposto. Nei precedenti test collettivi di F1, infatti, i piloti avevano lamentato un comportamento sottosterzante della vettura. Tale comportamento, non trovando correzioni di assetto, si spera venga mitigato dalla nuova veste aerodinamica della RB18.

In ogni caso, Christian Horner ha dichiarato che durante l'ultima giornata di test verranno montati tutti gli aggiornamenti sulla monoposto. Aspettiamoci dunque qualche ulteriore nuovo dettaglio nel corso della giornata, anche se la maggior parte delle novità (o forse quelle più visibili) dovrebbe già girare in pista.

Luca Colombo

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi