F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

E' stato Marcus Ericsson il più veloce nella due giorni di test che la NTT IndyCar Series ha svolto sul circuito di Thermal Club in California. Il pilota svedese, vincitore della 500 Miglia di Indianapolis dello scorso anno, con il crono di 1:38.4223 ha preceduto Christian Lundgaard e Kyle Kirkwood, mentre ha chiuso 6° il Campione uscente Will Power.

TEMPI PIU' VELOCI

Come era prevedibile, la seconda giornata di test ha visto tutti i piloti migliorare progressivamente i loro tempi, con la prima parte di sessione dedicata al giro secco e la seconda più incentrata sul passo gara. Come detto, a svettare su tutti è stato lo svedese del team Chip Ganassi Marcus Ericsson, con una prestazione cronometrica che ha migliorato di quasi un secondo quella con cui Colton Herta aveva chiuso al comando la prima giornata.

BENE LUNDGAARD E KIRKWOOD

Immediatamente dietro Ericsson troviamo Christian Lundgaard. Il danese del Rahal Letterman Racing, Rookie of the Year 2022, ha replicato il secondo posto ottenuto nella giornata di giovedì chiudendo la giornata vicinissimo allo svedese e precedendo l'altra sorpresa di questi test, Kyle Kirkwood. Lo statunitense, da quest'anno con il team Andretti, dopo i guai accusati nel corso della prima sessione, chiusa con il 15° tempo, si è riscattato nella seconda giornata con un'ottima prestazione che gli ha permesso di ottenere il podio virtuale.

ILOTT LEADER DEL POMERIGGIO

Bene anche un altro ex Formula 2 come Callum Ilott che con il miglior tempo del pomeriggio si è issato fino alla P4 finale, risultando il più veloce tra i motorizzati Chevrolet, davanti a Marcus Armstrong, 5°, e al Campione 2022 Will Power (6°). Chiudono la top 10 Alex Palou (7°), Scott McLaughlin (8°), Felix Rosenqvist (9°) e Scott Dixon (10°).

GLI ALTRI

Per trovare gli altri big della serie dobbiamo scendere in P11 con Simon Pagenaud che ha preceduto nell'ordine Josef Newgarden (12°), Alexander Rossi (13°), Romain Grosjean (14°) e Colton Herta (15°) con quest'ultimo che aveva chiuso al 1° posto la prima giornata. La classifica è chiusa da Pato O'Ward (16°), David Malukas (17°), Helio Castroneves (18°), Devlin DeFrancesco (19°), Jack Harvey (20°), Agustin Canapino (21°), Graham Rahal (22°), Rinus VeeKay (23°), Sting Ray Robb (24°), Santino Ferrucci (25°), Conor Daly (26°) e Benjamin Pedersen (27°).

La classifica del Day 1
La classifica del Day 2

NIENTE DOPPI PUNTI NELLA 500 MIGLIA

E proprio mentre si svolgevano i test in California, i vertici della NTT IndyCar Series hanno deciso per l'abolizione del doppio punteggio assegnato in occasione della 500 Miglia di Indianapolis: "Nelle ultime 17 stagioni la Indycar è sempre stata decisa all’ultimo atto e il punteggio doppio assegnato a Indianapolis non ha mai dato influenza per la corsa al titolo, e nella maggior parte dei casi ha dato effetto negativo alle squadre di alta classifica. Dato che la nostra entry list si sta ampliando, abbiamo deciso di dare più consistenza ai team che lottano per il titolo, oltre a dare valore al più grande spettacolo tra le corse", il commento di Jay Frye, presidente della Indycar.

APPUNTAMENTO A ST PETERSBURG

Chiusa la due giorni di test, l'attenzione si sposta ora al primo appuntamento stagionale di St. Petersburg del 5 marzo che darà il via al campionato 2023.

Vincenzo Buonpane