F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Il 2024 sarà l'anno del ritorno di Ben Spies nel MotoAmerica. Il texano, campione del mondo Superbike 2009, non indosserà però tuta e casco, lo storico #11 vestirà infatti i panni del team principal nel Rahal Ducati Moto, team che debutterà nella classe Supersport. Si tratta delle nuova avventura di Graham Rahal, pilota IndyCar e grande appassionato di due ruote, e di suo padre, la leggenda Bobby Rahal. I nomi dei piloti saranno annunciati prossimamente.

Ben Spies riparte dalla MotoAmerica, con una veste nuova

Sono passati dieci anni dall'ultima gara di Spies in MotoGP. Lo statunitense ha smaltito gli infortuni e le delusioni, ed è pronto a ricominciare con un nuovo ruolo. Dall'altro lato, Graham Rahal ha voluto trasformare una sua passione in un lavoro. Nel nativo Ohio possiede una collezione privata di Ducati e successivamente ha aperto due concessionarie. Il team servirà a promuovere proprio queste due attività. Bobby Rahal supporta l'operazione con la sua struttura Rahal Letterman Lanigan Racing, partner di Honda in IndyCar e BMW in IMSA. Lo sponsor è la XPEL, società di San Antonio specializzata nella protezione della verniciatura.

Il Rahal Ducati Moto ha sede a Zionsville, Indiana, coabitando con la GR Brands. Il programma prevede di schierare due Panigale V2 all'interno della classe Supersport. Non sono ancora stati annunciati i nomi dei piloti. Il MotoAmerica 2024 avrà dieci appuntamenti, a cominciare dall'iconica Daytona 200 (non valida per il campionato). Sicuramente per la neonata compagine vi sarà una sfida in casa, ricordiamo infatti la conferma del round di Mid-Ohio (Lexington).

Le parole dei protagonisti

"Sono super eccitato per questo progetto", ha detto Ben Spies alla presentazione del suo ritorno nel MotoAmerica. "Mi hanno contattato un paio di mesi fa, mi hanno chiesto se volevo mettere la mia esperienza al servizio del team e dei piloti. Non ci ho pensato due volte prima di accettare".

"Tra portare il nome Rahal nella categoria, e collaborare con Ducati, che sta facendo un gran lavoro a livello globale, credo che sia il momento giusto per me di unirmi alla squadra ed entrare nella serie. Sono emozionato di tornare nel paddock ed usare parte della mia esperienza per aiutare il team ed i piloti nei weekend, con le strategie ed altro. Non vedo l'ora".

"Questa è una cosa che sognavo da tempo, da quando collaboriamo con Ducati", ha invece dichiarato Graham Rahal. "Avere un paio di punti vendita è una gran cosa, ora vogliamo proseguire questo partenariato. Non c'è modo migliore di farlo con un team da corsa, sono entusiasta di iniziare".

"Avere Ben Spies come general manager è un vero asset per il nostro programma. Ci dà un sacco di credibilità ma porta anche tanti successi. È una persona a cui possiamo affidarci per preparare al successo i nostri piloti e la squadra. Sarà una bella avventura per la nostra organizzazione e per Ducati, un qualcosa che ci farà crescere in futuro, sperando di cogliere qualche successo con le Panigale V2".

Riccardo Trullo