F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Il paddock della MXGP accoglie Romain Febvre, rientrante dopo più di metà anno ai box a causa di un infortunio a tibia e perone della gamba destra al Supercross di Parigi. L'asso di Kawasaki tornerà in sella alla propria moto in occasione del MXGP di Germania, che verrà disputato sulla pista di Teutschenthal.

SENZA FRETTA

Il ritorno in MXGP di Romain Febvre è ovviamente una grande notizia per tutto il mondo del motocross. Senza il già infortunato Jeffrey Herlings, la MXGP è mancata di protagonisti ed ha visto il dominio di Tim Gajser nel 2022. Febvre, insieme a Herlings, Gajser e Antonio Cairoli, ha infiammato la stagione 2021 del motocross mondiale, regalando una battaglia che ha visto il francese sconfitto solo all'ultima gara: "Ci sono state molte brutte notizie ultimamente, ma finalmente voglio darne una bella. Tornerò dietro il cancelletto di partenza questo weekend!"

Come il francese ha spiegato nel comunicato stampa, c'è stato davvero poco tempo per prepararsi. Febvre ha guidato davvero poco nel corso della propria riabilitazione e non è da escludere che soffrirà nel corso delle due manche in Germania. Per questa serie di motivi, non ci sono degli obiettivi in particolare: "Ho guidato solo nelle ultime due settimane e mezzo, ma il feeling con la moto è buono quindi voglio tornare. Vado in Germania senza obiettivi dato che non ho guidato con nessun top rider nelle ultime settimane. Avrei voluto correre con Ben (Watson, il compagno di Febvre nel team Kawasaki ufficiale, ndr) ma dopo il suo incidente in Spagna non ha guidato molto."

"Non ho mai smesso di lavorare su me stesso, anche quando non potevo guidare la moto. Mi sento bene fisicamente e penso che sarò veloce, il problema sarà resistere per tutta la durata delle manche. Non sono al 100%, ma è molto meglio tornare in pista in Europa piuttosto che aspettare l'Indonesia."

UNA PISTA COMPLICATA

Quella di Teutschenthal è una pista davvero complicata sulla quale tornare a correre, come ha detto Febvre. In particolare, il portacolori Kawasaki non ha un feeling particolare con la pista tedesca. Infatti, il transalpino ha trionfato una sola volta al MXGP di Germania: storia del 2015, anno nel quale vinse il titolo con la Yamaha. Ci sono voluti ben sei anni per rivedere Febvre sul podio in Germania, quando ha chiuso al terzo posto lo scorso anno.

Valentino Aggio Leggi anche: MXGP | GP FRANCIA: PRIMA VITTORIA STAGIONALE PER JEREMY SEEWER