Dopo la vittoria di Alex Palou a Detroit, la NTT IndyCar Series ritorna in pista per il Sonsio GP of Road America, ultimo appuntamento prima di un luglio infuocato con ben 4 gare concentrate in tre settimane di gare.

IL CIRCUITO

Tracciato permanente che si trova vicino a Elkhart Lake in Wisconsin, è lungo 6,515 km ed è uno dei pochi ad aver mantenuto la configurazione originale. È dotato di molti cambi di elevazione e lunghi rettilinei dove è possibile raggiungere velocità superiori a 300 km/h. Ospita regolarmente categorie come NASCAR Xfinity Series, WeatherTech SportsCar Championship, SCCA Pirelli World Challenge, ASRA, AMA Superbike series, IndyCar Series, e SCCA Pro Racing’s Trans-Am Series.

DIXON E NEWGARDEN SUGLI SCUDI

Il Sonsio Grand Prix di domenica sarà la 34a gara ospitata sul tracciato di Road America dal 1982. Mario Andretti, Michael Andretti ed Emerson Fittipaldi hanno il maggior numero di vittorie in questa gara con 3 affermazioni a testa, mentre tra i piloti in attività è Scott Dixon a primeggiare con due successi, seguito da Josef Newgarden, Will Power, Alexander Rossi, Felix Rosenqvist e Alex Palou, con quest’ultimo che vinse in maniera rocambolesca nel 2021.

VINCITORI IN ATTIVITA’ VITTORIE STAGIONI
Scott Dixon 2 2017, 2020 Gara 1
Will Power 1 2016
Josef Newgarden 1 2018
Alexander Rossi 1 2019
Felix Rosenqvist 1 2020 Gara 2
Alex Palou 1 2021

Otto piloti hanno vinto la gara di Road America dalla pole: Mario Andretti (1983, 1984 e 1987), Danny Sullivan (1989), Paul Tracy (1993), Jacques Villeneuve (1995), Bruno Junqueira (2003), Sebastien Bourdais (2007 ), Will Power (2016) e Josef Newgarden (2018). Tra quelli in attività il primato di partenze in prima posizione è di Josef Newgarden con 3 pole position, con Will Power, Helio Castroneves, Colton Herta e Pato O’Ward fermi ad una.

POLE SITTER IN ATTIVITA’ POLE STAGIONI
Josef Newgarden 3 2018, 2020 Gara 1, 2021
Will Power 1 2016
Helio Castroneves 1 2017
Colton Herta 1 2019
Pato O’Ward 1 2020 Gara 2

STATISTICHE DI ROAD AMERICA

Sono sei i piloti che, una volta vinto a Road America, si sono poi aggiudicati il campionato a fine stagione: Mario Andretti (1984), Michael Andretti (1991), Jacques Villeneuve (1995), Alex Zanardi (1997), Cristiano da Matta (2002), Sebastien Bourdais (2007) e Scott Dixon (2020).

Tra i piloti in attività Scott Dixon e Will Power hanno gareggiato in nove gare a Road America, la maggior parte di qualsiasi pilota. Tra gli iscritti dodici piloti hanno condotto giri in testa(Josef Newgarden 123, Will Power 60, Alexander Rossi 54, Pato O’Ward 43, Scott Dixon 43, Helio Castroneves 41, Felix Rosenqvist 8, Alex Palou 5, Graham Rahal 5, Marcus Ericsson 2, Simon Pagenaud 2 e Takuma Sato 2).

Il team Ganassi Racing ha vinto le ultime tre gare della NTT IndyCar Series a Road America ed è uno dei tre team attuali con più vittorie in pista (1997, 2001, 2017, Gara 1 del doubleheader 2020 e 2021). Il Team Penske ha vinto cinque volte (1989, 1992, 1993, 2016 e 2018) mentre Andretti Autosport ha vinto la sua prima vittoria nel 2019.

RYAN HUNTER-REAY AL POSTO DI CONOR DALY

Solo un cambio siginificativo nella entry list della gara ed è una novità di assoluto rilievo. Al posto di Conor Daly, che ha terminato consensualmente il suo contratto, sulla vettura del team Carpenter ci sarà Ryan Hunter-Reay, al rientro in IndyCar dopo un anno e mezzo circa, eccetto la sua recente partecipazione alla 500 Miglia di Indianapolis di quest'anno.

LA SITUAZIONE IN CAMPIONATO

Dopo la vittoria di Detroit, che ha bissato quella sullo stradale di Indianapolis, Alex Palou si è portato a 273 punti nella classifica del campionato, con Marcus Ericsson suo primo inseguitore fermo a 222 e Josef Newgarden, terzo, a 203 punti. Un vantaggio per lo spagnolo piuttosto rassicurante a questo punto del campionato, anche se con tante gare all'orizzonte nulla può dirsi ancora chiuso.

IL PROGRAMMA

Le attivita in pista inizieranno già dalla giornata di domani con la prima sessione di libere alle ore 22 italiane. Il programma prosegue nella giornata di sabato con la seconda sessione di libere alle 16:55 italiane e le qualifiche alle 19:55. Chiusura alla domenica con il warm up alle ore 16:15 italiane e con la gara che scatterà alle 19:15 e che sarà trasmessa, vista la quasi concomitanza con la Formula 1, sul canale Sky Sport Arena.

Venerdì 16 giugno

Prove libere 1 – 22:00

Sabato 17 giugno

Prove libere 2 – 16:55

Qualifiche – 19:55

Domenica 18 giugno

Gara – 19:15 (Sky Sport Arena)

Vincenzo Buonpane

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi