La terza sessione di prove libere del Gran Premio di Monte Carlo ha visto la miglior prestazione di un Max Verstappen decisamente più in palla rispetto alla giornata di ieri. L’olandese ha dato una dimostrazione di forza impressionante, soprattutto per la facilità con cui ha ottenuto i suoi tempi migliori. Da decifrare la situazione in casa Ferrari, con Leclerc in affanno. Nel finale di sessione, Lewis Hamilton ha invece sbattuto al Mirabeau, decretando la fine anticipata delle FP3.

Red Bull in gran forma rispetto a tutti i rivali

Verstappen ha fatto il miglior tempo, ma entrambe le Red Bull hanno dimostrato di essere molto più in palla rispetto a tutti i rivali. Max ha chiuso la sessione con il tempo di 1:12.776, e la sensazione è che ci possano essere ancora diversi decimi da limare da questa prestazione. Ma quello che ha lasciato di stucco tutti è stata la facilità con cui ha fatto segnare i tempi migliori in ogni run in cui si è impegnato.

La situazione in casa Red Bull è dunque decisamente migliore rispetto a quanto mostrato ieri, con anche Sergio Perez a trovare la prestazione con molta facilità. Il messicano ha chiuso a 73 millesimi da Verstappen, e potrebbe avere qualche chance di giocarsi la pole con il team mate oggi pomeriggio, ma dovrà essere veramente perfetto.

Stroll terzo, Ferrari da decifrare

In terza posizione, a un decimo e mezzo da Verstappen, ha terminato la sessione Lance Stroll, che è riuscito a chiudere il suo giro prima della bandiera rossa finale. La bontà del progetto Aston Martin è mostrata anche dall’ottima prestazione di Fernando Alonso, che nel finale aveva fatto registrare un primo settore record prima che le bandiere gialle uscite lo costringessero ad alzare il piede.

Più difficile, almeno così sembra essere, la situazione in casa Ferrari. Sainz ha fatto segnare il quarto tempo finale in 1:13.261, ma quello che desta più preoccupazione sono i team radio del padrone di casa Leclerc. Il monegasco ha lamentato diversi problemi di bottoming, in particolare sulla salita del Massenet e nell’ingresso delle Piscine; problematiche, queste, che vanno ad inficiare non poco la prestazione, e che saranno difficilissimi da risolvere in vista della qualifica.

Lewis si accende poi sbatte

Aveva appena fatto il record nel primo settore Lewis Hamilton, prima di andare a perdere il controllo della sua Mercedes al Mirabeau. L’inglese è sembrato arrivare troppo veloce in ingresso del tornante, perdendo il posteriore e andando a sbattere contro le barriere, piegando il braccetto della sospensione anteriore sinistra e provocando la bandiera rossa che ha di fatto concluso la sessione.

L’inglese si è comunque preso l’ottavo tempo dietro a Leclerc e davanti al team mate Russell, solo 11°. Molto buona anche la prestazione di Norris, quinto, che ha anche lamentato qualche piccolo problema alla schiena.

Appuntamento ora su Livegp.it per la qualifica di questo pomeriggio, con Verstappen che avrà una chance enorme per mettere un tassello importante in vista della gara di domani.

Nicola Saglia

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi