FX Racing Weekend 2024 | Live Streaming Gare - Varano 14 Aprile (pomeriggio)

Charles Weerts e Dries Vanthoor sono i campioni in carica del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS. I due belgi cercano conferme con il Team WRT, squadra legata ad Audi Sport che quest'anno avrà tra le proprie fila anche Valentino Rossi.

I due piloti citati, campioni 2021 anche della Sprint Cup, si alterneranno nelle cinque prove di durata con il sudafricano Kelvin van der Linde, pilota che ritroveremo nel DTM con il Team Rosberg. I tre protagonisti teneramente di imporsi nell'Endurance Cup, persa lo scorso anno contro la Ferrari #51 di Iron Lynk

Charles Weerts : "Il nostro obiettivo è vincere nell'Endurance Cup".

Charles Weerts , 21enne belga, insegue l'Endurance Cup per chiudere un cerchio dopo due titoli in Sprint Cup (2020-2021), il secondo posto alla 24h di Spa-Francorchamps (2021) e la terza posizione al termine della scorsa stagione.

Il #32 del GTWC Europe ha commentato: "Il nostro obiettivo è vincere nell'Endurance Cup dopo i risultati del 2021. Il nostro target è ovviamente primeggiare, ma non sarà facile. Il livello si alza ogni anno, confermarsi non è semplice. I competitors sono sempre di più, tutti possono vincere di fatto e non abbiamo un principale avversario. Non sbagliare è fondamentale in un campionato del genere".

Il nativo di Verviers ha continuato con una considerazione sull'aggiornamento apportato alla R8 GT3. La prova di Imola segna infatti il debutto dell'auto aggiornata: "Sulla carta non ci sono molte differenze tra la vecchia vettura e l'attuale, ma in realtà vi sono dei piccoli dettagli. Anche le gomme sono nuove, il setup è leggermente differente. Nelle curve veloci tutto si percepisce meglio, la vettura si adatta meglio i non professionisti essendoci meno grip".

Per la seconda volta sarà Imola ad aprire le danze e non Monza come consuetudine dal 2011 al 2021 ad eccezione del 2020: "Mi piace molto Imola, ma la qualifica sarà tutto molto complesso. Per una gara preferirei correre a Monza, qui non è semplice superare. Il traffico sarà sicuramente una variabile da tenere in considerazione, sbagliare il giro è veramente semplice". 

Tra passato e presente

Non poteva mancare con il giovane volto d'Audi un tuffo nel 2021. Weerst crede che la 24h di Spa-Francorchamps sia stato nel complesso il ricordo più bello dell'anno. La vettura #32 scattò dall'ultimo posto e fino a 10 minuti dal termine si contese il gradino più alto del podio con la Ferrari #51 di Iron Lynk

"Il miglior ricordo del 2021 è stato sicuramente il titolo, ma anche la 24h di Spa-Francorchamps. Togliendo gli ultimi 10 minuti tutto è stato incredibile. Sbagliare fa parte del gioco, siamo umani. Qualificarsi in 15 minuti non è facile, trovare uno spazio nel gruppo è molto complesso. Basta un attimo per ritrovarsi bloccati".

L'obiettivo di Charles Weerts è correre la 24h del Nuerburgring 2023 visto che al momento non ha ancora maturato una licenza per correre la mitica competizione nell'Inferno Verde. "Non posso correre la 24h del Nuerburgring, non ho ancora la licenza e per questa ragione correrò nel NLS in vista del 2023. Non conosco gli altri programmi al momento, non è da escludere l'Intercontinental GT Challenge Powered by Pirelli".

Dries Vanthoor: "Dal GTWC Europe 2022 mi aspetto molto. correre a Le Mans sarà bellissimo".

Dries Vanthoor è senza dubbio uno dei piloti GT più esperti per Audi Sport. Il belga ha il chiaro intento di confermarsi al vertice, l'Endurance Cup e la 24h di Spa-Francorchamps sono due allori che mancano nella bellissima bacheca del fratello di Laurens Vanthoor.

Il vincitore della 24h del Nuerburgring del 2019 ha commentato ai nostri microfoni: "Dal GTWC Europe 2022 mi aspetto molto, lo scorso anno è stato grandioso. L'obiettivo è fare meglio nell'endurance ed a Spa-Francorchamps. Questi sono i miei due target, lo scorso anno abbiamo perso troppi punti a Monza che abbiamo pagato al termine dell'anno".

Il campione in carica della Sprint Cup ha continuato con un ricordo sul 2021, un episodio differente rispetto alla 24h di casa: "La 1000km del Paul Ricard della passata stagione è stato uno dei momenti più importanti del 2021. Il mio stint finale mi ha permesso di recuperare posizioni e di poter puntare al podio".

Come il proprio teammate non è mancato un commento sulla pista che ospita il primo atto della stagione: "Ad Imola non sarà facile trovare uno spazio con 52 auto in pista, l'ingegnere deve fare un ottimo lavoro. Mi piace molto correre qui, c'è tanta storia ed una pista vecchio stile in cui non puoi sbagliare. Anche Monza era molto bello per le gare di durata". 

Vanthoor, come Weerts, ci ha svelato alcuni programmi per un 2022 che è ancora in via di definizione. "Non conosco ancora bene i miei programmi. Farò sicuramente la 24h del Nuerburgring oltre al GTWC Europe e sarò presente in due gare dell'ADAC GT Masters con Land Motorsport al posto di Ricardo Feller che corre nel DTM. Dobbiamo ancora valutare con Audi quanto faremo nell'IGTC".

Dalle GT ai prototipi ed il debutto a Le Mans

Dries Vanthoor sarà al via quest'anno anche del FIA World Endurance Championship in occasione della mitica 24h di Le Mans. Il belga sarà al via della classica francese con Rolf Ineichen ed il nostro Mirko Bortolotti a bordo di una Oreca 07 Gibson LMP2 gestita dal Team WRT.

Il vincitore della 24h transalpina del 2017 della classe GTE-AM ha concluso con una considerazione in merito: "Non abbiamo ancora fatto dei test in LMP2. La nuova auto non l'ho ancora testata, mi piacciono molto i prototipi. Non avere l'ABS fa la differenza, l'aerodinamica si fa sentire. Correre a Le Mans sarà bellissimo, sono felice di questa opportunità. Credo che sia uno dei principali eventi del calendario insieme alle altre due 24h".

Da Imola - Luca Pellegrini

Credits: Michele Scudiero