Dopo tre anni la MXGP fa ritorno al GP di Svezia, sull'iconico tracciato di Uddevalla. In un weekend non prettamente emozionante è la Yamaha di Jeremy Seewer a prendersi la terza vittoria stagionale dopo i successi in Francia e Repubblica Ceca. Lo svizzero è accompagnato sul podio dalla tabella rossa Tim Gajser, che non è riuscito a festeggiare il suo quinto mondiale in Scandinavia. Sul podio anche Glenn Coldenhoff.

Lo svizzero si è dovuto accontentare della seconda posizione in Gara 1 nonostante la pressione posta sul compagno di tenda Renaux. In Gara 2 Seewer è stato in testa fin dall'inizio, bravo a resistere agli attacchi di Gajser (4° in Gara 1, ndr). Sul podio di Gara 2 da segnalare anche Romain Febvre, sempre più a suo agio con la propria Kawasaki.

I FESTEGGIAMENTI SONO RIMANDATI PER HRC

A Tim Gajser e Honda servivano 150 punti di distacco su Seewer per poter festeggiare in Svezia il quinto iride della tabella #243. La vittoria dello svizzero tengono ancora virtualmente i giochi aperti con tre tappe alla fine del campionato. Ora Gajser ha 645 punti in classifica, ben 115 in più di Seewer. Settimana prossima al GP di Finlandia il pilota Yamaha dovrà recuperare almeno altri 16 punti per rimandare ulteriormente i festeggiamenti di HRC. Inutile dire che, a meno di un errore o una rottura meccanica da parte di Gajser, questo è uno scenario quantomeno improbabile.

Restando in casa HRC, finalmente si è visto un Mitchell Evans veramente protagonista. L'australiano ha conquistato la prima pole position al sabato vincendo la gara di qualifica. Nella prima manche Evans è stato coinvolto in una caduta allo start, che lo ha costretto ad una rimonta partendo dalla 28^ posizione. Dopo un'ottima rimonta la tabella #43 ha chiuso al 10° posto. Storia diversa in Gara 2, dove Evans ha azzeccato una buona partenza ed è rimasto con il terzetto di testa per tutta la durata della corsa e chiudendo 4°. Per la prima metà di gara il secondo pilota Honda sembrava addirittura poter impensierire Romain Febvre, giunto 3° a fine manche. Rimane comunque un buon 6° posto a fine GP con 29 punti conquistati per Evans, che supera Jeremy Van Horebeek in classifica iridata e si piazza in 10^ posizione.

YAMAHA A DUE FACCE

Se la casa di Iwata ha messo ben due moto sul podio in MXGP al GP di Svezia, c'è comunque da mangiarsi le mani. Infatti, Maxime Renaux ha concluso il weekend a Uddevalla solo in 8^ posizione. Il rookie francese aveva dominato la prima manche, guidando una storica tripletta per Yamaha davanti a Seewer e Coldenhoff. Purtroppo, la seconda manche della tabella #959 è durata solo qualche curva. Renaux è stato infatti coinvolto in un contatto che lo ha visto cadere e rimanere in mezzo alla pista mentre le altre moto stavano passando. Fortunatamente non ci sono state conseguenze, se non il pesante "zero" in campionato.

MXGP | RISULTATI GP SVEZIA CLASSE MXGP

Credits: MXGP Website

MX2 | TERZA VITTORIA CONSECUTIVA PER JAGO GEERTS

Repubblica Ceca, Fiandre e ora Uddevalla: Jago Geerts vince per la terza volta consecutivamente in MX2. Il pilota belga di Yamaha pareggia ancora una volta con l'avversario Tom Vialle nella classe cadetta MXGP al GP di Svezia. I due si dividono le vittorie, con il francese che vince Gara 1 davanti al belga. Nella seconda manche il pilota KTM commette un piccolo errore che gli costa una caduta senza grosse conseguenze in termini di tempo, ma fatale per il risultato della gara e del GP. A tre weekend dalla fine del campionato Geerts mantiene il vantaggio di 23 lunghezze sul rivale.

Credits: MXGP Website | Jago Geerts

LÄNGENFELDER ANCORA TERZA FORZA, BENE HORGMO

Se in Gara 1 il gruppo di testa è stato molto compatto, lo stesso non si può dire per la seconda manche. Nella gara della mattina la top 5 è racchiusa in soli 13 secondi, mentre al pomeriggio ben 23". Nelle due manche ci sono stati due outsider che hanno per buona parte della contesa combattuto per la vittoria. In Gara 1 la Kawasaki di Kevin Horgmo ha azzeccato una grande partenza ed ha guidato il gruppo per buona parte della corsa. Purtroppo il norvegese ha subito il ritorno dei due contendenti al titolo ed ha dovuto difendersi dagli inseguitori con un problema sulla tabella laterale della sua Kawasaki. Il norvegese è comunque riuscito a chiudere sul podio Gara 1, per poi fare 5° in Gara 2 e conquistare la medaglia di legno nella generale.

Si conferma invece terza forza Simon Längenfelder: l'unico pilota ufficiale GasGas ha chiuso 4° in Gara 1, ma al pomeriggio ha dato battaglia. Il 18enne tedesco si è messo davanti fin dalla partenza, resistendo agli attacchi di Vialle fino alla caduta del francese. A metà gara la tabella #516 ha lottato come un leone per sopperire agli attacchi della tabella rossa Geerts. La difesa è andata a buon fine per qualche giro, ma poi Längenfelder si è dovuto arrendere ai due mattatori della MX2 e accontentarsi del 3° posto. Questo è il terzo podio negli ultimi quattro GP per il tedesco, che aumenta a 61 punti il distacco da Horgmo per la terza posizione in campionato.

MXGP | RISULTATI GP SVEZIA CLASSE MX2

Credits: MXGP Website

Valentino Aggio

Leggi anche: MXGP | GP FIANDRE: PRIMA VITTORIA PER BRIAN BOGERS E HUSQVARNA

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi