FX Racing Weekend 2024 | Live Streaming Gare - Varano 14 Aprile (mattino)

Il 2023 è oramai quasi agli sgoccioli, ed è già tempo di pensare al 2024. Per prepararci alla prossima stagione, abbiamo deciso di presentarvi undici giovani piloti, tutti under 18, da tenere d'occhio nei prossimi dodici mesi

Tra di loro, abbiamo deciso di escludere il più famoso, Andrea Kimi Antonelli, poiché su di lui si è già scritto molto ed è estremamente conosciuto. Ci concentreremo invece su altri dieci meno noti, così da iniziare a renderli famosi al grande pubblico.

Ugo Ugochuckwu

Nato a New York il 23 aprile 2007 da madre nigeriana e padre italiano, Ugochuckwu corre con licenza statunitense e fa parte dell'Academy McLaren. Dopo una buona carriera nel karting, categoria in cui è diventato campione europeo nel 2020, nel 2022 passa alle monoposto, debuttando nella Formula 4 britannica con la Carlin. Qui giunge terzo con due vittorie e vince il titolo di miglior rookie, ma nello stesso anno corre qualche gara nelle serie italiana e tedesca con la Prema (sei podi in totale).

All'inizio del 2023 corre nella Formula 4 degli Emirati Arabi Uniti, ma dopo aver dominato la prima fase del campionato perde terreno negli ultimi round, chiudendo solo terzo. Si migliora nella stagione europea, chiudendo secondo nella F4 italiana e vincendo la Euro 4, il campionato continentale corsosi tra Italia e Spagna.

Ugo ha provato anche la  F3 negli ultimi mesi, il salto di categoria è già arrivato al termine di quest'anno con la partecipazione  al GP di Macao con una monoposto del team Trident. In qualifica si piazza in una buona nona posizione, ma nel corso della gara di qualifica si ritira dopo un contatto con Dan Ticktum. Alla fine chiude la Main Race 15esimo. Nonostante questa esperienza, il prossimo anno non sarà in Formula 3, ma in Formula Regional al volante della Prema, dove verosimilmente sarà uno dei favoriti al titolo.

Arvid Lindblad

Inglese di origini svedesi e indiane, Lindblad inizia a correre in monoposto nel 2022 nella F4 italiana a partire dal round del Red Bull Ring, ottenendo discreti risultati con il team Van Amersfoort. Dopo una parentesi in Hitech per la F4 UAE, nel 2023 corre full time in F4 italiana con Prema. L'inglese ha un inizio di stagione stellare, tanto che dopo i primi quattro round ha un vantaggio di circa 130 punti sugli inseguitori.

Dal Paul Ricard però si spegne, e perde tutto il vantaggio in classifica, finendo terzo dietro Kacper Sztuka e a Ugo Ugochuckwu. Chiude anche quarto nella Euro 4. Si rifà parzialmente partecipando al trofeo riservato alle Formula 4 del GP di Macao, facendo la pole e vincendo entrambe le gare. Nel 2024 sarà impegnato in Formula 3 con la Prema.

Arvid Linblad, qui vincitore del Trofeo di F4 del GP di Macao. © Theodore Racing Arvid Linblad, qui vincitore del Trofeo di F4 del GP di Macao. © Theodore Racing[/caption]

Brando Badoer

Figlio dell'ex pilota Minardi e storico collaudatore della Ferrari Luca, Brando nasce a Montebelluna il 15/09/2009 e debutta in monoposto nella F4 UAE all'inizio del 2022 con il team AKM Motorsport. Passa poi in Van Amersfoort per correre nella serie italiana, ma l'inizio di stagione è deludente. Negli ultimi round ha però occasione di mettersi in luce, conquistando qualche piazzamento a punti e chiudendo il campionato in sedicesima posizione. L'anno seguente resta in Van Amersfoort nel campionato arabo ed in quello nostrano.

In Medio Oriente corre solo tre dei cinque round, ma grazie a dei buoni piazzamenti chiude comunque sesto in classifica, mentre nella serie italiana inizia la stagione come uno dei favoriti, chiudendo la prima gara di Imola al secondo posto. Nel corso dell'annata però una serie di sfortune, come incidenti o guasti meccanici, lo portano ad uscire dalla lotta al titolo, e alla fine chiude comunque al sesto posto. Finisce l'annata con un altro sesto posto nella Euro 4.

Nonostante sia ancora alla ricerca della sua prima vittoria in monoposto, Badoer si è dimostrato un pilota in gamba,tanto da convincere la McLaren ad opzionarlo per il 2024. Per quanto riguarda la prossima stagione, il pilota veneto ha già annunciato che correrà la Formula Regional Middle East con il team PHM, probabilmente in preparazione della Regional Europea. Anche se, al momento, nulla è ancora ufficiale.

Brando Badoer, qui ad inizio stagione durante la Formula 4 degli Emirati Arabi Uniti. © Dutch Photo Agency Brando Badoer, qui ad inizio stagione durante la Formula 4 degli Emirati Arabi Uniti. © Dutch Photo Agency[/caption]

Kacper Sztuka

Nato il 29 gennaio 2007 a Cieszyn, in Polonia, Sztuka inizia a correre in monoposto nel 2021 con il team AS Motorsport, senza ottenere risultati di rilievo. La situazione cambia l'anno seguente, quando passa alla US Racing, vincendo due gare nella F4 italiana e piazzandosi al sesto posto.

Nel 2023 resta nel team tedesco, ma la stagione inizia in maniera decisamente migliore: sbanca la Formula Winter Series, campionato invernale spagnolo, vincendo cinque gare e conquistando il titolo con un round d'anticipo. Torna poi nella serie italiana imponendosi nella prima gara a Imola, ma dopodiché ha una stagione contrassegnata da alti e bassi. L'annata cambia però dal round di Le Castellet: da lì vince otto delle successive gare, recuperando un gap di 180 punti e vincendo il titolo addirittura con una gara d'anticipo a Vallelunga. Una prestazione notevole, il polacco è attualmente  Red Bull Driver Academy non a caso.

Alla fine del 2023 partecipa anche ai test post stagionali di F3 con la MP Motorsport. Al momento non è ancora certo cosa farà nel 2024, ma pare che dovrebbe correre proprio in questa serie.

Kacper Sztuka, vincitore ieri del campionato italiano di F4, ha vinto anche oggi gara 3 a Vallelunga. © ACI Sport Kacper Sztuka, vincitore del campionato italiano di F4- © ACI Sport[/caption]

Tuuka Taponen

Nato il 26 ottobre 2006 in Finlandia, Taponen alla fine del 2022 entra nel programma junior Ferrari. All'inizio del 2023 debutta in monoposto nella F4 UAE, lottando per il titolo fino all'ultima gara. Un contatto con James Wharton lo priva della vittoria proprio a vantaggio del neozelandese, ma chiude comunque secondo in classifica.

Nel resto della stagione corre nella F4 Italia con Prema. Conduce un'annata solida senza particolari errori, ma senza neanche particolari acuti, chiudendo quinto in classifica generale e secondo tra i rookie dietro Lindblad. Il finlandese si è dimostrato comunque estremamente veloce in qualifica, pur dovendo ancora migliorare nel passo gara. Nella prossima stagione correrà con R-Ace GP sia nella Regional Middle East che in quella europea.

Tuuka Taponen, finlandese della FDA. © ACI Sport Tuuka Taponen, finlandese della FDA. © ACI Sport[/caption]

Freddie Slater

Nato il 9 luglio 2008 a Stratford Upon Avon, esordisce in auto nella Ginetta Junior Championship, dominando la stagione 2023 con 15 vittorie all'attivo. Lo stesso anno debutta in monoposto, dimostrandosi la sorpresa della stagione. Arriva infatti nel panorama delle Formula 4 a metà stagione dopo aver compiuto 15 anni (età minima per correre in F4), debuttando con la Prema in Euro 4 nel secondo round di Monza, e conquistando subito una pole e una vittoria. Partecipa anche agli ultimi due round delle serie inglese e italiana, rispettivamente con Prema e Double R Racing con buoni risultati. Chiude infine la stagione partecipando al trofeo di Macao per le Formula 4.

In qualifica e nella prima gara si piazza al secondo posto, ma nella gara principale un piccolo calo di potenza lo fa scivolare in fondo al gruppo. Rimonta fino a chiudere al nono posto, ma sfuma un podio che sarebbe potuto essere eccezionale. Il prossimo anno dovrebbe tornare in F4, stavolta a tempo pieno, iniziando dalla F4 UAE, dove correrà con Prema.

Freddie Slater. © ACI Sport Freddie Slater. © ACI Sport[/caption]

Theophile Nael

Nato il 7 giugno 2007 a Saint-Etienne, il pilota transalpino si è formato nella Formula 4 spagnola. Dopo aver debuttato in monoposto a metà del 2022, dopo aver compiuto 15 anni, ha corso la seconda parte di stagione, chiudendo diciannovesimo in campionato con quattro arrivi a punti.

Dopo una partecipazione nella F4 UAE ad inizio anno, Nael è tornato a correre nella F4 spagnola full time con il team Sainteloc. Stavolta domina la scena con otto vittorie nella parte centrale del campionato, firma il titolo  in anticipo con 21 punti di vantaggio nei confronti di Christian Ho. Nael il prossimo anno resterà con Sainteloc, spostandosi però in Formula Regional, categoria dove potrebbe essere uno dei favoriti al titolo.

Theophile Nael, campione della F4 spagnola nel 2023. © Dutch Photo Agency Theophile Nael, campione della F4 spagnola nel 2023. © Dutch Photo Agency[/caption]

Valerio Rinicella

Rinicella nasce il 18 gennaio 2007 a Roma. Esordisce in monoposto all'inizio del 2022 nella F4 UAE, per poi concentrarsi principalmente nella serie spagnola. Qui chiude con un buon sesto posto finale, anche se senza vittorie, ma si conferma soprattutto per quanto riguarda la costanza. Partecipa anche a qualche gara nel campionato italiano, senza però ottenere risultati di rilievo.

È nel 2023 che però emerge Rinicella, iniziando dalla F4 UAE. Pur senza conquistare vittorie, chiude quarto il campionato, primo dei piloti non Prema/Mumbai Falcons. Le buone prestazioni si confermano anche nella serie spagnola, dove chiude terzo con due successi. Pur non essendo magari un velocista puro, Rinicella si è particolarmente distinto per la costanza e per i pochi errori. I suoi programmi per il 2024 non sono stati ancora svelati, ma pare che potrebbe rimanere all'interno del team MP Motorsport, forse in Regional.

Valerio Rinicella, terzo quest'anno nella F4 spagnola. © F4 Spanish Championship Valerio Rinicella, terzo quest'anno nella F4 spagnola. © F4 Spanish Championship[/caption]

Matteo De Palo

Matteo De Palo nasce l'8 novembre 2007 a Roma, e inizia a correre in monoposto all'inizio del 2023. Dopo una fugace partecipazione in Formula Winter Series, in cui vince una gara nell'unico round disputato a Valencia, e dopo aver partecipato al primo round della F4 italiana a Imola con due arrivi a punti, partecipa full time alla F4 spagnola con Campos. Dopo un ottimo esordio, in cui vince anche una gara nel primo round di Spa, nel resto dell'anno si dimostra molto costante, chiudendo sesto in graduatoria e secondo tra i rookie. Il prossimo anno De Palo farà il salto di categoria, partecipando alla Formula Regional con il team Sainteloc.

Matteo De Palo. © Formula 4 Spanish Championship Matteo De Palo. © Formula 4 Spanish Championship[/caption]

Evan Giltaire

Nato il 21 novembre 2006 a Senlis, in Francia, Giltaire inizia a correre in monoposto nel 2023. Partecipa alla F4 francese, vincendo il titolo con sei successi all'ultima gara contro Enzo Peugeot. Un risultato prestigioso nella serie più equilibrata d'Europa, considerando che non esistono team, ma tutte le vetture sono gestite dalla Federazione. A fine anno disputa anche gli ultimi due round della Regional Europea con la ART, a Zandvoort e ad Hockenheim, con un undicesimo posto come miglior risultato. Per quanto riguarda il 2024, non è ancora ufficiale cosa farà, ma è probabile che salirà in FRECA sempre con ART. Giltaire, infatti, sarebbe dovuto essere presente ai test post stagionali con il team francese al Paul Ricard, ma ha dovuto saltarli per presenziare al Galà della FIA a Baku.

Evan Giltaire, campione 2023 della Formula 4 francese. © Marc de Mattia Evan Giltaire, campione 2023 della Formula 4 francese. © Marc de Mattia[/caption]

Martinius Stenshorne

Nato il 2 febbraio 2006 a Hokksund, in Norvegia, Stenshorne esordisce in F4 nel 2022. Nella serie degli Emirati Arabi chiude decimo, mentre in quella italiana chiude settimo con due podi. Risultati discreti, ma è nel 2023 che avviene la vera esplosione: passato in FRECA, Stenshorne dimostra grande qualità, lottando per il titolo fino al penultimo round stagionale.

Alla fine deve arrendersi ad Antonelli, ma chiude egregiamente secondo. A fine anno torna anche in F4 per partecipare al GP di Macao, ma l'avventura non va bene, finendo ritirato in entrambe le gare. Comunque, i risultati ottenuti nel corso dell'anno gli valgono la promozione in F3, dove il prossimo anno correrà con Hitech. Il giovane norvegese sarà sicuramente uno dei piloti da tenere d'occhio per il 2024.

Martinius Stenshorne, vicecampione 2023 della Formula Regional europea. © Sebastian Rozendaal / Dutch Photo Agency Martinius Stenshorne, vicecampione 2023 della Formula Regional europea. © Sebastian Rozendaal / Dutch Photo Agency[/caption]

Alfredo Cirelli