Il fine settimana del GP d'Austria di F1 ha prodotto un ottimo risultato in casa McLaren con il quarto posto in gara (frutto anche delle penalizzazioni altrui) ottenuto da Lando Norris. La scuderia di Woking prepara il fine settimana di Silverstone (gara di casa che, tra le altre cose, affronterà con una livrea one-off basata sullo schema cromatico della vettura 2008) con i dati raccolti a Spielberg. Dove può arrivare la McLaren nel 2023?

Il ritmo al Red Bull Ring

Al Red Bull Ring Lando Norris ha chiuso in quarta posizione, con un gap di poco più di 26" rispetto al battistrada Max Verstappen. L'inglese ha avuto modo di impostare un ritmo di gara competitivo che lo ha messo in condizione di seguire da vicino Lewis Hamilton in alcune fasi del GP. Il suo compagno di squadra, Oscar Piastri, ha chiuso in sedicesima piazza ad un giro dal vincitore, guidando una monoposto senza il primo step di aggiornamenti.

Valutare correttamente l'efficacia, in termini assoluti, del primo pacchetto di sviluppi introdotto da McLaren a Spielberg risulta difficile, vista la natura del tracciato e le temperature del fine settimana che hanno mescolato le carte in tavola per quanto riguarda la gestione gomme. In termini relativi possiamo notare un bel passo in avanti, vista la differenza sul giro secco e in termini di ritmo gara. Ricordiamo come Norris avesse a disposizione la vettura aggiornata.

McLaren pare avere un piano

Come notato in precedenza, a parte l'ala anteriore, la maggior parte delle altre superfici del corpo vettura lambite dall'aria hanno subito delle modifiche. Precisiamo che già in Azerbaijan la scuderia di Woking aveva introdotto una nuova specifica del fondo vettura (non parliamo delle tante piccole modifiche al marciapiede), che in Austria ha lavorato in sinergia con la prima parte di evoluzioni del 2023.

Sorprendentemente McLaren ha dichiarato che il pacchetto visto a Spielberg rappresenta solo metà dell'aggiornamento totale. In pratica nelle tre gare estive (Austria, Gran Bretagna ed Ungheria) il piano McLaren prevede una distribuzione di aggiornamenti, in termini percentuali, secondo la schedula 50% - 25% - 25%. Difficile immaginare cosa possa trovare ancora rivisitazione (forse le sospensioni anteriori?), tuttavia la scuderia di Woking sembra avere in mente un piano.

La pianificazione dei costi, il budget cap rimane sempre in agguato, ha fatto sì che il solo Norris abbia beneficiato dell'accelerazione sulla produzione dei nuovi pezzi. McLaren ha in un certo senso tutelato il suo pilota di punta fornendo la migliore opzione tecnica disponibile, ma ha giocato in maniera furba il tempo del fine settimana austriaco per fare una comparazione diretta tra la nuova specifica e quella vecchia. Lando ha abbastanza esperienza per spremere il potenziale delle nuove soluzioni, cosa che Oscar non ha. Per questi motivi l'australiano ha svolto il ruolo di "passista", giusto per accumulare più dati possibili sulla distanza.

Dove possono arrivare in McLaren nel 2023?

Non abbiamo bisogno di notare come la matrice Red Bull abbia influenzato il pacchetto evolutivo, del resto la scuderia di Milton Keynes ha trovato la soluzione tecnica più competitiva e tutti gli altri vanno a convergenza rispetto a questa filosofia. Dove può arrivare la scuderia di Woking nel 2023? Il risultato dell'Austria lascia aperta la porta dell'ottimismo, ma oggettivamente il quinto posto nel Costruttori rimane il risultato più realistico. Bisogna tenere conto del fatto che anche le altre scuderie porteranno avanti il processo di evoluzione sulle monoposto e questo potrebbe distanziare nuovamente le vetture della scuderia inglese.

Il GP in Gran Bretagna fungerà da cartina tornasole per capire la bontà del nuovo pacchetto in riferimento ai competitor, tuttavia il campionato deve ancora superare il giro di boa: investimenti e pianificazione da qui ad Abu Dhabi faranno la differenza dal secondo al quarto posto. Al momento McLaren deve trovare una quadratura definitiva sull'organizzazione interna e le risorse disponibili non sembrano quelle necessarie per tentare un ingresso tra le quattro migliori scuderie del campionato 2023.

Livrea speciale per Silverstone

In conclusione, segnaliamo la presentazione della livrea one-off per Silverstone. Come detto, questa livrea ricalca lo schema cromatico dell'ultima McLaren che ha trionfato in Gran Bretagna, ovvero quella di Lewis Hamilton nel 2008.

[embed]https://twitter.com/McLarenF1/status/1675947094966693900[/embed]

Luca Colombo

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi