FX Racing Weekend 2024 | Live Streaming Gare - Varano 14 Aprile (pomeriggio)

Come di consuetudine il weekend del GP Francia di F1 si apre con la conferenza stampa dei piloti. Protagonisti di oggi: Zhou, Latifi, Norris, Vettel, Leclerc, Alonso, Gasly, Schumacher, Perez ed Hamilton. Andiamo a vedere le loro principali dichiarazioni.

VETTEL

La conferenza stampa piloti che apre il weekend del GP Francia di F1 ha visto i protagonisti suddivisi in due gruppi. Nel gruppo 1 presenti: Zhou, Latifi, Norris, Vettel e Leclerc. Le prime domande sono subito per Sebastian Vettel che in questo fine settimana avrà l’onore di guidare una Aston Martin del 1922 per celebrarne il centesimo anniversario. Vettel ha cosi commentato: “Guiderò una Aston Martin del passato per celebrare il centesimo anniversario. Si tratta della macchina che ha partecipato al primo GP della storia. Non faceva parte ancora del Mondiale ma la gara si corse proprio qui in Francia".

L’attenzione poi si sposta sull’Aston Martin del presente che finora non ha raccolto i risultati sperati e sul futuro del tedesco. Vettel ha cosi commentato: “Spero che gli aggiornamenti portati a Silverstone ci diano più risposte qui, l’obiettivo è lottare a centro gruppo. Il mio futuro? Intanto correrò questo weekend ed il prossimo, poi parleremo con il team ma la mia intenzione è quella di continuare insieme. Vedremo cosa succederà. Un ultima curiosità riguarda i track limits: “Perché non riusciamo a rispettare i track limits? Perché vogliamo andare più forte possibile ed è facile sbagliare".

LECLERC

L’attenzione della conferenza stampa piloti F1 si sposta poi su Charles Leclerc che ha iniziato i suoi primi passi non lontano da Le Castellet. Il monegasco della Ferrari ha dichiarato: “Non sono venuto molto spesso a Le Castellet prima di diventare un pilota F1 ma ho iniziato a correre su una pista non lontano da qui, quindi lo sento un pò come una gara di casa". 

Sulla vittoria in Austria Leclerc ha invece dichiarato: “In Austria è stata una vittoria molto importante, soprattutto a livello personale dopo 5 gare difficili. Abbiamo vinto e siamo riusciti a recuperare qualche punto. Vedremo cosa succederà qui, negli ultimi anni è stato complicato per noi soprattutto a livello di gestione delle gomme”. L’ultima domanda per il monegasco riguarda la questione track limits: “Lo scorso anno usavamo il cordolo come riferimento. Con la linea bianca invece siamo cosi bassi da non renderci conto se usciamo anche di 5 centimetri”.

NORRIS

Le domande della conferenza stampa piloti F1 si spostano su Lando Norris. Per l’inglese la McLaren non ha raccolto quanto meritava: “Miglioriamo ogni gara e in Austria siamo stati fronti dalla penalità di 5 secondi, a mio avviso troppo severa. Abbiamo però fatto un buon lavoro e sfruttato al massimo il nostro potenziale nonostante non avessimo nessun aggiornamento a differenza degli altri. Lottare con Alpine? Sono veloci e costanti e si sono giocati anche la pole, sarà difficile tenerli dietro. Ma siamo motivati a fare bene, la pista mi piace e la strategia qui è molto importante".

LATIFI

Altro protagonista della conferenza stampa piloti F1 è Nicholas Latifi, che in questo 2022 non sta vivendo la sua miglior stagione.  Il canadese della Williams ha dichiarato: “Le ultime due gare sono state difficili per me non avendo gli aggiornamenti di cui disponeva Albon. Ma in questo weekend li potrò sfruttare. E’ stato frustrante per me non poter avere come riferimento il mio compagno, mentre adesso sono curioso di vedere come andrà qui in Francia".

ZHOU

Anche Zhou era presente oggi alla conferenza piloti del GP Francia di F1. Il cinese dell’Alfa Romeo viene da qualche fine settimana difficile e a Le Castellet non si fa illusioni: “Nell’ultima gara abbiamo sofferto il bilanciamento della macchina in qualifica ed anche in gara è stata dura. Questa è una pista diversa con temperature diverse. Il caldo elevato potrà influenzare la gestione delle gomme e noi speriamo di trovare il passo. Con temperature cosi elevate sarà necessario essere idratati. Non avevo mai usato sul sistema di idratazione in macchina ma questa volta dovrò farlo. Anche per i meccanici sarà dura.

GASLY

Pierre Gasly inaugura il secondo gruppo di piloti F1 che prendono parte alla conferenza stampa di oggi. Il francese di AlphaTauri ha dichiarato: “E' la mia gara di casa e sono felice ovviamente di essere qui. E' una gran fortuna averla, perché non è sempre stata in calendario. Potrebbe essere l'ultima volta che corriamo qui e voglio godermi ogni istante per regalare bei momenti ai tifosi". 

Sugli aggiornamenti Gasly ci scherza su: “Aggiornamenti? Spero di lottare per la pole (ride). La lotta sarà serrata a centro gruppo e noi stiamo scivolando indietro. Spero che questo weekend possiamo avere una reazione. Siamo stati poco competitivi, dobbiamo essere onesti nel valutare le nostre prestazioni e speriamo che gli aggiornamenti ci diano una svolta”.

ALONSO

L’attenzione poi si sposta su Fernando Alonso che ha dovuto fare i conti con qualche problema di troppo: “La nostra macchina è sempre più veloce ma l’affidabilità rimane un problema. Spero di essere costante. Davanti a noi per fortuna c’e sempre stato qualcuno ad avere problemi e questo ci ha permesso di chiudere in top 5. Nella seconda parte di stagione dobbiamo cercare di avere un approccio più ottimista. Con Ła McLaren sarà una sfida interessante perché loro sono forti in gara. Soprattutto Lando, ma io sono ottimista".

SCHUMACHER

E’ il turno di Mick Schumacher dal quale ci si aspetta un altro passo in avanti questo weekend. Il tedesco della Haas ha dichiarato: “Le cose stanno migliorando ogni weekend, ma l’approccio rimane lo stesso. E’ questione di costanza nel nostro lavoro e dobbiamo cominciare con il piede giusto. Farà molto caldo qui e penso di poter gestire bene questa situazione".

PEREZ

Tocca a Sergio perez, al quale vengono sottolineati i recenti problemi di affidabilità della sua monoposto. IL messicano della Red Bull ha cosi commentato: “Dopo gli ultimi ritiri sarà molto importante per noi avere un weekend pulito. Spero di rimettermi in carreggiata prima della pausa estiva perche Ferrari è stata forte sul passo nelle ultime gare e specialmente in Austria. Hamilton? E’ stato veloce nelle ultime gare e penso che a Silverstone fosse addirittura il più veloce".

HAMILTON

La conferenza stampa piloti F1 si chiude con Lewis Hamilton. Il sette volte campione del Mondo festeggia qui in Francia i suoi 300 GP: “300 GP? Non lo sapevo sinceramente e non saprei che consiglio dare al Lewis di ieri. Gli direi forse di sfruttare meglio il tempo che ha a disposizione. Da giovani sui pensa che sia infinito invece non è cosi. Il tempo va vissuto con la famiglia senza stressarsi troppo. L’avversario più forte? È difficile dirlo. Contro Fernando ad esempio avevo 22 anni, ero giovane mentalmente e soffrivo la pressione. Probabilmente sceglierei lui, abbiamo avuto delle belle battaglie insieme”.

L’attenzione poi per Hamilton si sposta sul weekend di gara: “Non so cosa aspettarmi da questa gara, mi auguro di capire cosa serve per recuperare qualche punto agli altri. Qui siamo andati sempre bene. Non aver vinto ancora non mi disturba perché siamo sicuri di poter lottare cin chi sta davanti prima o poi. Non siamo partiti bene ma non abbiamo mollato e abbiamo trovato la costanza. Non è la stagione che avrei voluto vivere ma serve come esperienza per affinare le armi”.

Julian D’Agata

Leggi anche: F1 | MAGNY-COURS 2002: CINQUE VOLTE MICHAEL