Un weekend da incorniciare per Monger, che ha poi chiuso le altre due corse in programma nella Top10. Ma cominciamo dall'inizio, perché nella giornata di sabato sul profilo Twitter del team Carlin (scuderia con la quale Monger ha disputato il primo round di F3 inglese) è stato pubblicato un breve video con gli auguri da parte dei piloti di Formula 1 Romain Grosjean, Sergio Perez, Esteban Ocon e di Ledley King ed Eric Dier (rispettivamente ex-calciatore e calciatore del Tottenham) al giovane pilota britannico per il suo ritorno in pista. 

Dopo la prima sessione di qualifiche, Billy Monger si è detto contento per la posizione ottenuta e per la competitività dimostrata in pista, con la speranza di arrivare più in alto possibile e conquistare il podio... ed anche questa volta l'inglese ha mantenuto la promessa, conquistando appunto il gradino più basso del podio precedendo il primo vincitore di stagione Linus Lunqvist ed il secondo classificato Nicolaj Kjaergaand, in una corsa dove è stato capace di portarsi subito in terza piazza e mantenere un gap dal quarto classificato di oltre un secondo.

Al termine di questa corsa, che ha sorpreso tutti quanti, si è visto un Billy Monger sull'orlo delle lacrime per l'incredibile impresa portata a termine. Monger, che è salito sul podio con protesi e stampelle, nel dopo gara ai media ha dichiarato: "E' un po' surreale, ma è qualcosa di fantastico, anche solo tornare a correre. Le prime persone che devo ringraziare sono i ragazzi del team Carlin, che mi hanno permesso di tornare al volante, specialmente Graham Chilton, tutti quelli che mi hanno supportato, come Jonathan Palmer, familiari e amici e tutti quelli che mi hanno sostenuto dopo l'incidente, senza il loro sostegno non sarei qui oggi, quindi è bello tornare! Se mi avessero detto che sarei salito sul podio alla prima gara gli avrei dato del bugiardo!" Monger ha continuato parlando delle sue emozioni dopo il traguardo: "Non sapevo cosa pensare quando ho tagliato il traguardo, non sapevo nemmeno che fosse l'ultimo giro! Sono passato sul traguardo ed ho visto la bandiera a scacchi e mi sono sollevato, tutto il lavoro svolto durante l'inverno ha pagato ed è stato un ottimo modo per premiare i ragazzi."

Al termine della prima entusiasmante corsa tanti sono stati i volti noti del Motorsport a congratularsi su Twitter con l' "eroe della giornata": da Felipe Massa a Jean-Eric Vergne, passando per Pierre Gasly e Damon Hill.

A causa della griglia invertita, in gara-2 Billy Monger è partito dalla quattordicesima piazza, ma ancora una volta il pilota inglese ha dimostrato tanta volontà, voglia di fare ed amore per il proprio sport, rimontando fino alla nona piazza sotto la pioggia battente e con la gara congelata più volte dalla Safety Car ed infine interrotta dalla bandiera rossa. Una seconda corsa vinta da Manuel Maldonado, cugino dell'ex pilota di Formula 1 Pastor, quest'ultimo pronto a tornare in pista nel FIA WEC categoria LMP2. 

Anche gara-3 è stata caratterizzata dalla pioggia. La vittoria è andata a Nicolaj Kjaergaard, con Billy Monger che all'ultimo giro ha perso il settimo posto. Ma per lui è andata bene così, perchè ha dimostrato a tutti che con la forza di volontà si può stupire il mondo, realizzando cose apparentemente impossibili ed esaudendo i propri sogni.

La prossima corsa sarà a Rockingham a fine mese. Anche se non c'è ancora nulla di ufficiale, con un debutto così Billy Monger di sicuro non rinuncerà a tornare in pista e sbalordire tutti ancora una volta. Il countdown per Rockingham è già cominciato...

Giulia Scalerandi

 

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi