La Superpole Race del Mondiale Superbike ad Assen è andata ad Alvaro Bautista, che ha conquistato la vittoria numero 399 in categoria per Ducati, da sempre assoluta regina tra le derivate di serie. La corsa è stata accorciata di due giri, passando da 10 a 8 passaggi, poiché si è reso necessario rifare la procedura di partenza in quanto la BMW di Loris Baz ha avuto un problema tecnico nel giro di ricognizione.

Rea tenta di battere Alvaro, Razgatioglu guardingo

Quest'oggi il vero rivale di Alvaro Bautista è stato Jonathan Rea, scattato egregiamente dalla seconda casella in griglia, al contrario dello spagnolo. Il pilota Kawasaki non ha difeso per molto la sua leadership, strappatagli proprio da Alvaro dopo solo un giro. Rea non ha demorso, restando attaccato al pilota Ducati senza riuscire però ad affondare l'attacco. Tutto sommato risultato positivo per Jonny che conquista il suo 25esimo podio nell'università del motociclismo nel Mondiale Superbike.

Conclude terzo Toprak Ragzatioglu, mai realmente pericoloso per i primi due. Il turco ha fatto una brutta partenza e si è dovuto guardare le spalle da Alex Lowes, che ha fatto una grande gara, concludendo al quarto posto molto vicino ai 3 moschettieri: Bautista, Rea e Razgatioglu.

Tanta bagarre nelle retrovie per i punti

Conclude al quinto posto un buon Andrea Locatelli, davanti ad Axel Bassani, primo degli indipendenti. Settimo posto per un ottimo Dominique Aegerter, il migliore tra i rookie. Concludono a punti Scott Redding con la BMW e Xavi Vierge con la Honda. A seguire i loro rispettivi compagni di squadra Van der Mark e Lecuona, seguiti da Gardner e Rinaldi, in difficoltà nell'arco di questo fine settimana. Solo quindicesimo Danilo Petrucci, al peggior risultato in stagione. In P20 Lorenzo Baldassarri, che sta faticando ad adattarsi alla nuova categoria.

Appuntamento per Gara 2 alle 14:00 per scoprire se Bautista riuscirà nuovamente a conquistare, come in Gara 1, la vittoria, la 400esima per Ducati nella storia della SBK. Per Alvaro sarebbe il secondo tris in stagione dopo quello dell'Australia.

https://twitter.com/WorldSBK/status/1650072877180284928?t=RrBAg6hVgcnuoMa3VTKwdg&s=19

Francesco Sauta

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi