Suzuki termina il primo venerdì della stagione MotoGP 2022 al comando della classifica con Alex Rins, autore del miglior tempo assoluto. Lo spagnolo ha fermato il cronometro sul tempo di 1:53.432 battendo Marc Márquez su Honda HRC ed il compagno di squadra Joan Mir.

SIMULAZIONE QUALIFICA: A FINE FP2 SUZUKI BATTE TUTTI

La seconda sessione di prove libere del GP del Qatar si è svolta con una pista decisamente più pulita e fresca rispetto alla mattinata. Nel grande giro di attacchi al tempo ha prevalso la Suzuki di Alex Rins, uno dei pochi piloti a non aver utilizzato riferimenti e scie nello stint di simulazione qualifica. A tal proposito, Marc Márquez ha terminato il turno al secondo posto e nel miglior giro è stato trainato da Pol Espargaró, nono a fine sessione. Dopo la bandiera a scacchi il #93 di HRC ha parlato di una guida molto più lineare, dichiarando inoltre che il passo di Suzuki e Yamaha Factory sia ancora migliore rispetto a Honda. Alle spalle dell'otto volte iridato troviamo Joan Mir, a meno di un decimo e mezzo dal compagno Rins. In base ai risultati odierni sembra quindi che Suzuki abbia trovato i giusti ingredienti per progredire, soprattutto in termini di potenza.

LEGGERO RISVEGLIO DUCATI DURANTE LE FP2

Risveglio Ducati dopo l'effetto "nascondino" della prima sessione. Jorge Martin occupa la quarta posizione in sella alla Desmosedici Pramac Racing e precede di due decimi Franco Morbidelli, entrato in Top5 nel finale di sessione. Il campione Moto2 2017 ha preceduto la seconda Ducati in classifica, quella guidata da Jack Miller. Nonostante sia entrato in zona Q2, l'australiano ha vissuto un turno movimentato, soprattutto a causa di un'incomprensione con Remy Gardner in curva quindici. Inoltre, a fine sessione Miller era due decimi sotto il crono di Rins nel primo settore ma un errore ad inizio T2 ha compromesso gli sforzi fatti.

Nella settima casella figura l'Aprilia RS-GP di Aleix Espargaró, ostacolato involontariamente dal compagno Maverick Viñales nell'ultimo giro disponibile. In quello stesso passaggio Espargaró era in linea con i tempi di Rins ma, una volta incontrato il compagno di team in piena traiettoria, ha perso quasi mezzo secondo. Il catalano è comunque riuscito ad inserirsi tra i primi dieci classificati, precedendo per di più il campione in carica Fabio Quartararo, dietro a Morbidelli anche in FP2, sessione in cui il francese ha dovuto combattere con il semi-manubrio sinistro allentato.

Il già citato Pol Espargaró arriverà alle terze libere in nona piazza con sette millesimi di vantaggio su Francesco Bagnaia, ancora distante dai migliori. Il torinese ha trovato il giusto ritmo nel finale, battendo il compagno di marca Enea Bastiani, attualmente undicesimo e primo degli eliminati.

RAUL FERNANDEZ SI IMPONE TRA GLI ESORDIENTI

Parlando dei debuttante il migliore è Raúl Fernández su KTM Tech3. Lo spagnolo, secondo in Moto2 nel 2021, ha archiviato il primo venerdì in MotoGP davanti a Marco Bezzecchi, Remy Gardner, Fabio Di Giannantonio e Luca Marini. Quest'ultimo è caduto in curva uno a causa di una chiusura dell'avantreno. Ultima posizione per Darryn Binder, ventiquattresimo con quasi due secondi e mezzo di ritardo dalla vetta.

MOTOGP | QATAR 2022 | RISULTATI FP2

Fonte: motogp.com
Matteo Pittaccio Leggi anche: MOTOGP | GP QATAR – FP1: BRAD BINDER AL COMANDO, CADE BAGNAIA

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi