Credits:  Gruppe C Photography – ADAC Motorsport
Credits: Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

Riparte dal Motorsport Arena Oschersleben il DTM, campionato che si appresta a vivere la terza stagione dopo aver adottato i regolamenti GT3. Thomas Preining prova a confermarsi al vertice del famoso campionato tedesco, Porsche sfida nuovamente il resto del mondo dopo lo storico acuto dello scorso ottobre.

Tutto come l’anno scorso

Il 2024 segna una netta continuità con la stagione appena completata. Le auto restano infatti le medesime così come per quanto riguarda il calendario che principalmente si articolerà in Germania con le confermate tappe di Oschersleben, Sachsenring, Norimberga, Lausitzring ed Hockenheim (tradizionale finale). Resta il round di Spielberg (Austria) e la tappa olandese di Zandvoort, non ci sono altri ingressi al momento. 

Le GT3 saranno ancora protagoniste, ADAC resta l’organizzatore del DTM dopo l’ottima organizzazione promossa negli ultimi 12 mesi. Il successo della categoria è ancora forte, poche realtà al mondo con delle sole auto GT3 in pista possono vantare 100.000 persone presenti sulle tribune.

Porsche vs il resto del mondo

Il 2023 ha segnato il primo titolo di sempre per Porsche, Manthey EMA e Thomas Preining. Il tridente citato ci riprova, l’obiettivo è quello di rifarsi anche se obiettivamente non sarà semplice. Regna infatti l’incertezza  alla vigilia di una serie più che mai competitiva, il forte pilota austriaco tenterà di diventare il primo dell’era GT3 a confermarsi campione.

Il #91 non avrà più nel medesimo box la presenza del danese Dennis Olsen, nuovo volto ufficiale di Ford Motorsport. Lo scandinavo cede il posto al turco Ayhancan Güven, vincitore dell’ultima Repco Bathurst 12h ed ex campione dell’Asian Le Mans Series in classe LMP2.

Il DTM si prepara per il 2024 -  Credits:  Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

Bortolotti ci riprova

Oltre all’impegno nel FIA World Endurance Championship con Lamborghini, Mirko Bortolotti sarà nuovamente al via anche del DTM. Il costruttore bolognese ed il trentino sono attesi a dare battaglia dopo aver sfiorato il successo nell’ultimo championship decider in quel di Hockenheim.

Il binomio citato ha mostrato a più riprese di poter lottare per il successo, l’ex vincitore dell’attuale Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS sarà al via in compagnia di un secondo volto di primo profilo come Nicki Thiim. 

Il danese torna full-time nel DTM dopo una breve esperienza con Paul Motorsport nel 2020. Un sogno che si avvera per il portacolori ufficiale Aston Martin che insegue il sogno di eguagliare Kurt Thiim, padre che vinse il titolo nel 1986. Non ci saranno, invece, Alessio Deledda e Franck Perera con SSR Performance che ha deciso di ridurre il proprio impegno scendendo da quattro a due vetture. 

SSR Performance rappresenterà Lamborghini insieme a GRT Grasser Racing Team. Il pilota ufficiale Christian Engelhart torna all’assalto dopo gli impegni avuti nell’ultima metà della stagione, il tedesco dividerà il box con l’ex volto Audi Sport Luca Engstler.

Menzione speciale anche per Paul Motorsport, team al debutto nel DTM dopo alcune esperienze nell’ADAC GT Masters. Maximillian Paul, vincitore della race-2 del Nuerburgring lo scorso agosto sotto una pioggia torrenziale, è atteso full-time per la prima volta, il nativo di Dresda tenta di ripetere l’eccellente prestazione della scorsa estate.

Mercedes x4

Scendono da sei a quattro le Mercedes impegnate nel DTM 2024. David Schumacher lascia il testimone insieme a Jusuf Owega, Team Winward ed Haupt Racing Team (HRT) sono i team di riferimenti del marchio di Stoccarda. 

Nel primo caso spiccano il confermato tirolese Lucas Auer in compagnia del tedesco Maro Engel, pilota bavarese che guiderà la vettura #130 per celebrare l’anniversario del marchio nel motorsport. La casa che ha vinto il titolo 2021 con Maxi Goetz farà affidamento anche su HRT con l’indiano  Arjun Maini  e l’ex vincitore della 12h Bathurst Luca Stolz.

Mercedes con quattro auto nel DTM 2024 - Credits:  Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

Audi risponde in ogni caso presente, Ferrari c’è con Emil Frey Racing 

ABT resta fedele ad Audi, il marchio di Ingolstadt conferma due piloti di primo profilo che obiettivamente non possono non essere menzionati per la vittoria finale. In merito citiamo il sudafricano ex vincitore della 24h del Nuerburgring Kelvin van der Linde e lo svizzero ex campione dell’ADAC GT Masters e del GTWC Europe Sprint Cup Ricardo Feller.

Nuova stagione anche per Ferrari con Emil Frey Racing. La struttura elvetica torna con la Rossa oltre agli impegni nel Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Sprint Cup. L’olandese Thierry Vermeulen resta con l’auto #69, mentre l’inglese Jack Aitken tornerà a bordo della gemella #14 parallelamente agli impegni nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship con Cadillac Racing.

ABT ed Audi ancora insieme - Credits:  Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

Tris d’assi per BMW Motorsport

BMW Motorsport non poteva non presenziare nel DTM con tre ex campioni della categoria. Schubert Motorsport rappresenterà i bavaresi in ogni singolo atto della serie con tre volti che parallelamente si impegneranno anche in Hypercar nel FIA World Endurance Championship.

Il sudafricano Sheldon van der Linde, impegnato anche nel GTWC Europe Endurance Cup con WRT,  si appresta per condividere il box con i veterani Marco Wittmann e René Rast, rispettivamente per due e tre volte.

Rast leader nei test pre stagionali - Credits:  Gruppe C Photography – ADAC Motorsport

Si aggiunge McLaren

Dörr Motorsport  rappresenterà nel DTM McLaren. Ben Dörr accompagnato dall’austriaco Clemens Schmid riportano il marchio di Woking nella serie turismo teutonico dopo l’esperienza del 2020 con i polacchi di JP Motorsport. 

Tutte le competizioni del DTM 2024 avranno il medesimo format e si terranno nella giornata di sabato e di domenica dalle 13.30. Q1, indetta nella prima giornata d’azione, stabilirà la griglia per la prima sfida, il procedimento analogo è previsto anche per la Q2.

Luca Pellegrini 

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi