FX Pro Series 2024 | Live Streaming Grid Walk & Race 2 - Misano 23 Giugno

BMW e WRT salgono in vetta alla CrowdStrike 24h Spa con Charles Weerts/Dries Vanthoor/Sheldon van der Linde. La compagine belga detta legge a 16h dalla conclusione dell'evento principale del  Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS Endurance Cup, il team di Vincent Vosse tiene testa virtualmente ad Audi ed a Porsche. 

BMW sale in cattedra con WRT

La notte è iniziata sotto l'insegna della BMW #32 di WRT. Charles Weerts ha condotto la vettura di Vincent Vosse davanti a tutti dopo aver approfittato al meglio di una sanzione di 30 secondi per la Porsche #92 di EMA Manthey. 

https://twitter.com/24HoursofSpa/status/1675223510560522242

Julien Andlauer, dopo aver preso il comando della graduatoria overall sull'Audi #17 di Luca Engstler (Scherer Sport PHX #17), ha dovuto cedere il passo in seguito ad una sanzione di 30 secondi per aver oltrepassato troppe volte i limiti della pista. Il transalpino lascerà nuovamente il posto ad Engstler protagonista che successivamente dovrà inchinarsi a Weerts.

WRT inizia la notte della 24h di Spa in vetta

Il pluricampione del GTWC Europe Sprint Cup che ha fatto la differenza tra il traffico, l'alfiere del team di Vincent Vosse riuscirà a prendere la leadership e dopo sei ore metterà in bacheca il primo dei 'traguardi volanti' presenti in questa particolare sfida. Ricordiamo infatti i 'Bonus' messi a disposizione da parte di SRO, punti importantissimi nell'economia del GTWC Europe che vengono assegnati alla sesta ed alla dodicesima ora.

https://twitter.com/IntercontGTC/status/1675235182503239682

Charles Weerts/Dries Vanthoor/Sheldon van der Linde sono rimasti in scioltezza davanti a tutti nella graduatoria generale del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS, presenti con margine su Scherer Sport PHX #17 (Audi) e Timur Boguslavskiy/Raffaele Marciello/Jules Gounon (Akkodis ASP #88/Mercedes).

L'arrivo della notte ha tradito, invece, la Porsche #92 di EMA Manthey che per un problema ad una ruota ha dovuto ha perso svariante posizioni in pochi minuti. Laurens Vanthoor ha dovuto fermarsi, il belga è precipitato dalla terza alla 19ma piazza.

https://twitter.com/IntercontGTC/status/1675244996838998017

Un problema per le Dame cambia tutto

L'arrivo della notte ha portato al ritiro delle Iron Dames. Doriane Pin ha colpito le barriere con la propria Huracan GT3. La Safety Car è tornata protagonista, Kelvin van der Linde #17 ha superato il fratello Sheldon van der Linde #32 che prima della ripartenza ha effettuato una sosta extra.

I due sudafricani, rispettivamente in scena con Audi e BMW hanno iniziato ad inseguirsi a vicenda. A 16 ore dal termine, dopo l'ottavo passaggio in pit road, WRT ha ripreso il controllo provvisorio delle operazioni, meritatamente leader davanti ad Audi ed alla rientrante Porsche #92 di EMA Manthey. Notevole rimonta da parte del 'Grello', la Safety Car ha riportato davanti anche Laurens Vanthoor/Julien Andlauer/Kevin Estre.

https://twitter.com/IntercontGTC/status/1675271665360556032

Nelle altre categorie, Garage 59 #188 unica certezza dopo le prime otto ore

Dopo otto ore d'azione, l'unica certezza sembra essere data da Garage 59. La vettura #188 di Henrique Chaves/ Miguel Ramos/ Louis Prette/Conrad Grunewald resta al vertice con margine in Bronze Cup, mentre in Pro-Am è da rimarcare l'ottima performance da parte di Erwin Creed/Jean Glorieux/Caper Stevenson/Arthur Rougier (CSA Racing #888/Audi). 

Da segnalare anche l'ottima performance da parte di Alex Aka/Pietro Delli Guanti/Lorenzo Patrese (Tresor Attempto Racing #99/Audi) e Adam Eteki/Aurélien Panis/Alberto Di Folco/Thomas Laurent  (Boutsen VDS Racing #9/Audi), rispettivamente leader in Silver e Gold Cup.

Luca Pellegrini - Da Spa