Un weekend iniziato in salita quello del GP di Gran Bretagna per Fabio Quartararo. Il pilota Monster Energy Yamaha MotoGP non è riuscito ad incidere nella sessione pomeridiana, stampando così il 11° tempo e non qualificandosi per il Q2 di domani mattina.

IL TIME ATTACK PENALIZZA ANCORA UNA VOLTA YAMAHA

Non è di certo una notizia il fatto che Yamaha fatichi durante il time attack. Anche al GP di Gran Bretagna Fabio Quartararo non è riuscito a mettere in cascina l'accesso diretto al Q2 del sabato mattina. Il campione del Mondo 2021 ferma il cronometro a 1:59.425, solo 127 millesimi peggio di Álex Márquez (Gresini Racing), ovvero l'ultimo qualificato nel Q2. Nonostante il tracciato si Silverstone sia, sulla carta, favorevole a Yamaha, i risultati faticano ancora ad arrivare. Vicino al pilota di Nizza c'è l'altra Yamaha di Franco Morbidelli: l'italo-brasiliano ha chiuso il primo giorno di prove al 12° posto, solamente 29 millesimi dietro al proprio compagno di box.

ANCORA TROPPO PRESTO PER LA NUOVA CARENATURA

Nel primo turno di prove al GP di Gran Bretagna Fabio Quartararo ha provato la nuova carena portata dalla casa di Iwata in occasione di Silverstone. Una prova che non ha del tutto convinto "El Diablo", tant'è che questa soluzione non dovrebbe essere ulteriormente portata in pista nel corso di questo fine settimana. Sul tracciato inglese, secondo il pilota, il carico aerodinamico portato dalla nuova carenatura non è fondamentale. L'aggiornamento portato da Yamaha verrà propriamente valutato in Austria, così come ha affermato Quartararo stesso: "Questa è una pista difficile sulla quale provare una nuova carenatura, quindi ci riproveremo in Austria. L'ho provata questa mattina, ma non penso che la utilizzeremo di nuovo in questo Gran Premio perché il carico aerodinamico non ci serve particolarmente a Silverstone. Proveremo questa soluzione in Austria e sono sicuro che farà la differenza".

IL "SOLITO" PROBLEMA DI GRIP

Insomma, alla fine Yamaha ha sempre lo stesso tipo di problema in questo 2023. Anche al GP di Gran Bretagna Fabio Quartararo e Franco Morbidelli dovranno vedersela con il solito problema di grip che perseguita la M1 ormai da anni. Yamaha fatica a generare grip, soprattutto al massimo angolo di piega. Inoltre, le temperature basse non hanno aiutato in tutto questo. Quartararo ha dichiarato: "Dobbiamo lavorare per capire che cosa dobbiamo migliorare nei prossimi due giorni. Non penso che il vento sia stato il problema principale di oggi, bensì il grip. Trovare grip è complicato, inoltre faccio davvero fatica nell'ultimo settore della pista. Non posso entrare in curva come voglio, dobbiamo assolutamente capire come mai".

Valentino Aggio Leggi anche: MOTOGP | GP GRAN BRETAGNA, PROVE: ALEIX ESPARGARÒ VOLA, QUARTARARO FUORI DAL Q2

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi