Marco Butti (Hyundai Elantra) è il primo leader del TCR Italy 2023. Il neo-diciottenne comasco si è imposto in gara-1 ad Imola ed in gara-2 ha recuperato sino alla seconda posizione. Stessi risultati per Franco Girolami (Audi RS3 LMS TCR) a manche invertite, con quest'ultimo che si trova ad inseguire per soli tre punti nella classifica generale, in seguito alla pole position ottenuta in qualifica dall'italiano.

Grazie a due quarti posti, Felice Jelmini (Audi RS3 LMS TCR) è in terza posizione, mentre sul podio si sono alternati il campione uscente Niels Langevled (Honda Civic FL5) e Levente Losonczy (Hyundai Elentra). Due storiche vittorie invece nel TCR DSG, con Carlotta Fedeli (Audi RS3 LMS DSG) che conquista la prima affermazione femminile in gara-1 e con la prima vittoria di un turco, Vedat Ali Dalokay (Audi RS3 LMS DSG) in gara-2.

GARA-1: BUTTI TRIONFA SU GIROLAMI E LANGEVELD

Inizio trionfale di stagione per Marco Butti (Hyundai Elantra N): il pilota comasco ha vinto gara-1 del TCR Italy all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, comandando dall'inizio alla fine dopo essere scattato dalla pole position. Una gara movimentata, che ha visto l'ingresso della Safety Car in pista prima della conclusione del primo giro, con Ruben Volt (Honda Civic FK7) che perdendo il controllo della vettura ha colpito l'incolpevole Park alla Rivazza, mettendo fine alla corsa di entrambi i piloti. A causare però l'uscita della Honda è stato un contatto con Sergio Lopez Bolotin (Audi RS3 LMS TCR) che è stato poi penalizzato dalla direzione gara.

Dopo la ripartenza si è fatto strada nel gruppo Franco Girolami (Audi RS3 LMS TCR), che grazie a un sostenuto passo gara condito da ottimi sorpassi ha portato a casa il secondo posto finale per la neonata Aikoa Racing. Sale sul podio anche il campione in carica Niels Langeveld (Honda Civic FL5), che pur senza impensierire il duo di testa porta a casa un ottimo risultato per iniziare la stagione. Sia l'olandese che Girolami sono stati protagonisti di un'intensa lotta per il podio insieme a Mattias Vahtel (Honda Civic FK7), con l'estone in forza ad ALM Motorsport che è poi scivolato nelle retrovie a causa di un fuori pista in fase difensiva a seguito del quale ha riportato la rottura dello splitter, terminando la gara solo al diciottesimo posto.

Quarta piazza per Felice Jelmini (Audi RS3 LMS), che ha preceduto sul traguardo gli altri piloti con una vettura della casa di Ingolstadt Matteo Poloni e Denis Babuin. Settimo posto per l'ex vincitore del TCR Europe e FIA WTCR Aurélien Comte, primo pilota di casa Cupra a tagliare il traguardo; dietro di lui lo spagnolo Ruben Fernandez (Audi RS3 LMS) in forza ad Auto Club RC2 Valles, e Paolo Rocca (Honda Civic FK7 H70), pilota di MM Motorsport. Chiude la top-10 Francesca Raffaele, quota rosa del campionato.

GARA-2: RIVINCITA DI GIROLAMI, PRIMO PODIO PER LOSONCZY

Franco Girolami (Audi RS3 LMS) ha conquistato il successo in gara-2 nel TCR Italy a Imola. Il pilota della casa di Ingolstadt ha preceduto al traguardo le due Hyundai Elantra N di Marco Butti e Levente Losonczy, che hanno completato il podio. Una gara ricca di colpi di scena anche prima della partenza, con Ruben Volt (Honda Civic FK7 H70) che non si è presentato in griglia dopo i danni rimediati nell'incidente di gara-1, proprio con Junul Park che è stato costretto ad abbandonare la corsa per un problema tecnico durante il giro di formazione.

Allo spegnimento dei semafori, Losonczy ha preso la testa della corsa battendo Paolo Rocca (Honda Civic FK7 H70) verso il Tamburello, prima di una Safety Car causata dal ritiro di Victor Fernandez (Audi RS3 LMS) dopo un contatto alla Variante Tamburello. Alla ripartenza Girolami ha sorpassato Losonczy all'interno per la prima posizione, mentre il campione in carica Niels Langeveld (Honda Civic FL5) ha perso tante posizioni per via di un fuoripista alla Variante Alta. Il tutto poco prima della seconda momentanea interruzione della corsa, quando il pilota olandese è stato costretto al ritiro per un problema al servosterzo.

Dopo la seconda Safety Car, la corsa è proseguita regolarmente. Girolami ha allungato in testa e Butti che ha superato Losonczy dopo aver difeso la posizione da Felice Jelmini (Audi RS3 LMS) nelle fasi centrali della gara. Losonczy è riuscito poi a chiudere la gara al terzo posto, tenendosi alle spalle sia Jelmini che Ruben Fernandez (Audi RS3 LMS), rispettivamente quarto e quinto.

A seguito di un'intensa lotta nel finale di gara, Paolo Rocca (Honda Civic FK7 H70) è riuscito a mantenere la sesta posizione finale, battendo di pochi decimi Aurélien Comte (Cupra Leon Competicion) e Mattias Vahtel (Honda Civic FK7 H70); a chiudere la top-10 sono stati Denis Babuin (Audi RS3 LMS) e Michele Imberti (Hyundai i30 N). Per Matteo Poloni (Audi RS3 LMS) la 18° posizione finale dopo che il pilota bergamasco ha dovuto scontare al giro 8 uno stop and go di 10 secondi per non aver rispettato la tabella dei cinque minuti sulla griglia partenza.

TCR DSG: SUCCESSI PER CARLOTTA FEDELI E IL TURCO DALOKAY

Carlotta Fedeli (Audi RS3 DSG) ha conquistato il successo in gara-1 del TCR DSG Italy all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Unica quota rosa nella categoria riservata alle vetture turismo con cambio DSG, Fedeli ha fatto sua la prima posizione durante il primo giro superando il poleman Vedat Ali Dalokay (Audi RS3 DSG), e non ha più lasciato la prima posizione fino alla bandiera a scacchi. Proprio il pilota turco ha invece portato a casa la vittoria in gara-2, trionfando nell'ultima corsa di categoria in programma all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari al termine di una gara movimentata e incerta fino all'ultimo.

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi