FX Pro Series 2024 | Live Streaming Grid Walk & Race 2 - Misano 23 Giugno

Jason O’Halloran riporta la Yamaha del team BSB McAms alla vittoria nel 2023 sul circuito di Thruxton, conquistando tutte e tre le vittorie del weekend. Grandi prestazioni per i rookie Nesbitt e Cook, le Ducati faticano e riaprono il campionato

GARA-1: DIFESA O’HALLORAN

Jason O’Halloran ha dovuto lottare con le unghie e con i denti per poter rimanere fino alla fine in testa alla corsa. Per Jason soprattutto i primi giri sono stati un teatrino di sorpassi e controsorpassi, ma il passo implacabile della punta McAms Yamaha alla fine ha fiaccato gli avversari. Ryan Vickers a sua volta non è riuscito a mantenere la seconda posizione, beffato proprio sulla linea del traguardo da Charlie Nesbitt, rookie sulla Honda del team MasterMac by Hawk Racing. Un finale deciso proprio alla chicane di chiusura del giro, dove anche l’altro rookie, Max Cook, ha sfiorato il primo podio della carriera nell’anno di esordio. Basti pensare che tra Vickers e Cook sono passati solo 13 millesimi di secondo al traguardo, e ne sono trascorsi altri 36 per Lee Jackson che chiude la top5. Male le Ducati, con Glenn Irwin nono e Tommy Bridewell quattordicesimo. 

GARA-2: ANCORA JASON, MA CHE LOTTE!

Nella seconda gara del weekend “O’Show” è riuscito a staccarsi dagli inseguitori al terzultimo giro, dopo aver rilevato la testa della corsa da Lee Jackson. Proprio il titolare del Cheshire Mouldings Kawasaki ha sfruttato il traino di Jason per rimanere fuori dal gruppo degli inseguitori, capitanato al traguardo da Nesbitt. Anche Cook sarebbe stato di nuovo della partita, non fosse scivolato (con qualche rischio) all’ultima parte della chicane prima del traguardo. Lascia il posto in top5 alle Yamaha di Ryan Vickers e di Jack Kennedy, mentre le Ducati di Glenn Irwin e di Tommy Bridewell si devono accontentare della tredicesima e quattordicesima piazza. 

GARA-3: TRIPLETE O’HALLORAN 

Come da titolo, anche l’ultima gara del weekend del BSB 2023 a Thruxton è andata a Jason O’Halloran, ma questa volta non senza qualche difficoltà. Altro che gap, alla fine della corsa tra i primi tre piloti giunti al traguardo passava a malapena mezzo secondo! Per Jason è stata sicuramente la gara più dura del weekend, ma né Lee Jackson (2°) né Charlie Nesbitt (3°) sono riusciti a strappare a “O’Show” il gusto della tripletta. Ottimo lavoro di Max Cook, che torna ai margini del podio regolando un ben più esperto Ryan Vickers per la quarta piazza. Nuova brutta prestazione per il box Beer Monster Ducati, con Irwin 13° e Bridewell 15°.

IL NUOVO SHOWDOWN

Si sta finalmente arrivando al season finale. Per tutta la stagione, l’ordine dei punti si è discostato da quello classico dei vari campionati, conferendo 18 punti per le vittorie, 16 per i secondi posti, 14 per i terzi e così via. Cadwell Park, a fine agosto, sarà l’ultima gara ad avere questo tipo di standing, con lo showdown che inizierà dal round di Oulton Park. Da quel round i punteggi ritorneranno classici, con 25 punti al primo, 20 al secondo e cosi via, accorciando il gap già ridotto tra i vari piloti. Nel round finale di Brands Hatch il punteggio arriverà addirittura a questo schema: 35-30-27-24-22-20-18-16-14-12-10-8-6-4-2. Non ci sarà più quindi l’aggiunta di 500 punti ai primi, o i podium points, per poter rendere merito alle prestazioni stagionali e non solo alle ultime gare. Chiaramente chi avrà più “fegato” potrà ricucire lo strappo grazie ai punti maggiorati, ma sarà sicuramente guerra aperta.

Di Alex Dibisceglia

Leggi anche: MXGP | SVEZIA: JEREMY SEEWER ROMPE IL DOMINIO DI ROMAIN FEBVRE