FX Racing Weekend 2024 | Live Streaming Gare - Varano 14 Aprile (pomeriggio)

La MotoGP ha scaldato i motori ai test di Portimão, l'ultima tappa prima del Gran Premio di Portogallo che prenderà il via Domenica 26 Marzo. Ci sono tanti spunti di cui parlare: senza dubbio uno di questi è la prestazione di Aprilia, leggermente più in basso nelle classifiche rispetto a Sepang ma comunque seconda forza dietro solo alle Ducati.

APRILIA SI È NASCOSTA? 

È difficile dire se Aprilia si sia nascosta in MotoGP negli ultimi test a Portimão, ma possiamo guardare i numeri. Prendiamo come esempio il Day 2 dei test sul tracciato dell'Algarve, dato che tutti i piloti (escluso Fabio Di Giannantonio, che non ha guidato Domenica, ndr) hanno migliorato il proprio miglior riferimento. Il capitano della casa di Noale, Aleix Espargaró ha chiuso in 10^ posizione (+0.601) davanti a Miguel Oliveira (11° a +0.616), Maverick Viñales (12° a +0.710) e Raúl Fernández (16° a +0.886).

Ciò che è interessante notare è quando i tempi sono stati messi a segno. In giornate di test così lunghe, l'ora in cui si fa il tempo è importante per valutare la performance. Se tutti i piloti nelle prime posizioni (le Ducati in particolare, ndr) hanno fatto segnare i propri tempi negli ultimi tentativi, è curioso vedere come le Aprilia abbiano messo a segno i propri migliori giri a circa metà giornata. Espargaró ha fatto segnare il proprio miglior giro al 27° passaggio sui 52 totali, Oliveira al 35° su 72, Viñales al 26° su 82 e Fernández al 20° su 63. Come potrete leggere dopo dalle dichiarazioni dei piloti, il time attack non è stato una priorità per gli uomini di Noale. Possiamo quindi concludere che, sul giro secco, Aprilia non ha mostrato il proprio vero potenziale. Sul passo gara, per quei pochi giri portati a termine, le quattro Aprilia hanno dimostrato un ottimo ritmo.

L'INTERVENTO DI ALEIX ESPARGARÓ

In MotoGP ai test di Portimão non è andato tutto liscio per Aleix Espargaró. Il pilota catalano ha avvertito un affaticamento all'avambraccio destro durante il weekend. Reduce dal 4° posto nello scorso mondiale, Espargaró ha dichiarato ai colleghi della stampa che sarebbe andato a fare degli esami presso Hospital Universitari Dexeus. Gli esami hanno evidenziato una fibrosi muscolare all'avambraccio destro, quindi Espargaró si è sottoposto ad un intervento chirurgico. L'operazione è andata bene e Aprilia stessa ha fatto sapere che il pilota sarà regolarmente presente al primo Gran Premio stagionale.

VIÑALES: "HO GIRATO CON UN GRIP NON OTTIMALE"

Il secondo pilota ufficiale sulla RS-GP 2023 Maverick Viñales si è dichiarato molto contento dei test pre-stagionali in generale. "Due giorni positivi, come tutto questo inverno. Ieri mi sono trovato molto bene anche come tempo sul giro, mentre oggi abbiamo lavorato diversamente. Non ho mai utilizzato la migliore combinazione di gomme, girando in condizioni di grip non perfette: questo mi ha permesso di imparare tanto. Non vedo l'ora di iniziare a fare sul serio, per vedere il nostro livello."

APRILIA RNF: UN ALTRO TEST DA INCORNICIARE

Molto contenti delle prove in MotoGP ai test di Portimão anche tutti gli uomini del RNF MotoGP Team. Una squadra tutta nuova, che ha cambiato sia costruttore che piloti. Un progetto affascinante, ma tutti gli uomini della squadra capitanata da Razlan Razali sono accomunati dalla competitività della RS-GP versione 2022.

Miguel Oliveira ha dichiarato: "Dopo oggi siamo messi bene per l'inizio della stagione. Ci sarebbe piaciuto essere più in alto nelle classifiche, anche se il nostro passo è davvero buono. Purtroppo durante il time attack di oggi pomeriggio sono caduto: stavo spingendo, non potevo fare altro."

Contento anche Raúl Fernández: "Sono molto felice di come è andato il test, specialmente riguardo oggi. Siamo veloci: oggi, quando ho provato il time attack, sono caduto. Proprio per questo voglio chiedere scusa alla mia squadra: hanno lavorato davvero bene. Il 2023 sarà un grande anno per noi: Aprilia ha lavorato bene l'anno scorso, hanno creato una gran moto."

Credits: MotoGP Website | Raúl Fernández

COSA ASPETTARSI DA APRILIA?

Nonostante i risultati in MotoGP ai test di Portimão, Aprilia rimane la seconda forza tra i costruttori in vista della stagione 2023. L'unico ostacolo tra Noale e dei piazzamenti a podio (o vittorie) è il numero di Desmosedici presenti in pista. Le otto Ducati daranno molti problemi a Rivola&co, ma comunque la RS-GP potrebbe tranquillamente puntare al podio ogni domenica. Ci sarà molto da aspettarsi da tutti i piloti Aprilia, con il team RNF che dispone di una moto vecchia di un anno ma comunque molto competitiva.

Valentino Aggio Leggi anche: MOTOGP | TEST PORTIMÃO, YAMAHA: QUARTARARO TIENE A GALLA LA CASA DI IWATA