Dopo le prime due sessioni cancellate per il maltempo, nella giornata di ieri le vetture della NTT IndyCar Series sono scese in pista per la prima presa di contatto con il catino dell'Indiana, sede dell'edizione numero 107 della 500 Miglia di Indianapolis. A guidare il gruppo è stato il due volte vincitore della corsa Takuma Sato che ha preceduto il compagno di squadra Scott Dixon.

Il giapponese e il neozelandese sono stati gli unici a scendere sotto il muro delle 229 miglia orarie, a testimoniare l'ottimo ritmo delle vetture del team di Chip Ganassi che hanno monopolizzato lo schieramento con ben quattro piloti nelle prime sette posizioni.

BENE FERRUCCI

Dietro Santino Ferrucci, ottimo terzo, troviamo infatti il vincitore dell'ultimo appuntamento sullo stradale di Indianapolis, Alex Palou, che ha chiuso la sua giornata con il crono di 00:39.3494 a 228.720 miglia orarie. A seguire il primo pilota della pattuglia Penske, Scott McLaughlin, davanti a Colton Herta e al vincitore della passata edizione Marcus Ericsson.

ANDRETTI IN TOP 10

A chiudere la top 10 troviamo il rientrante Ryan Hunter-Reay, con il team Dreyer&Reinbold, in P8 davanti a Josef Newgarden e Marco Andretti. Indietro, per il momento, gente del calibro di Will Power (12°), Alexander Rossi (19°) e Pato O'Ward (20°), a conferma di come tutti i team in questa prima giornata abbiano puntato più ad una prima presa di contatto con il tracciato piuttosto che alla ricerca della prestazione.

RAHAL A MURO, BENE ENERSON

L'unica sorpresa della giornata è stata la prestazione del team Abel Motorsports e RC Enerson. Dopo aver completato il programma di orientamento per i rookie, Enerson ha veleggiato tra il 30° e il 33° posto con cui ha chiuso la sessione; un buon risultato per un team ai suoi primi giri in IndyCar. In una sessione piuttosto regolare, l'unico brivido lo ha regalato Graham Rahal che ha sfiorato, fortunatamente senza conseguenze, le barriere chiudendo la sua giornata in P13.

Oggi il programma prosegue con altre sei ore di prove libere che scatteranno alle 18 ora italiana.

Vincenzo Buonpane

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi