Antonio Fuoco e Ferrari dominano la scena nell'hyperpole della 24h Le Mans, quarto evento del FIA World Endurance Championship. L'italiano regna nei 30 minuti d'azione, il calabrese precede il teammate Alessandro Pier Guidi #51 e la Toyota #7 di Brendon Harley. IDEC Sport al top in LMP2, Corvette a segno in GTE.

24h Le Mans, Hyperpole: Ferrari torna davanti

Antonio Fuoco #50 e Alessandro Pier Guidi #51 hanno subito dettato legge confermando quanto fatto vedere nelle qualifiche ed in prova libera. La Rossa ha preceduto le due Toyota, uniche apparentemente in grado di fronteggiare il costruttore italiano. Ferrari ha allungato con il passare dei minuti, Toyota e Porsche hanno atteso il finale per un ultimo ipotetico assalto alla vetta della graduatoria. Da segnalare, invece, la discreta prestazione di Cadilac Racing che a cinque minuti dalla fine provocherà la prima ed unica red flag della sessione per un principio d'incendio per l'auto #3. 

Sébastien Bourdais è sceso immediatamente dall'auto alla 'chicane Daytona', il nativo di Le Mans era riuscito ad ottenere la terza piazza provvisoria. La bandiera rossa porterà la direzione a cancellare il best lap al transalpino che perderà automaticamente ogni chance di lottare per la Top3. Toyota ha tentato di agguantare la pole su Ferrari nel corso dell'ultimo decisivo giro della qualifica. 

Kobayashi ed Hartley si sono messi all'inseguimento delle due 499P, il giapponese ed il neozelandese hanno regalato emozioni nei tre minuti del 'Circuit della Sarthe'. Fuoco ha riportato la Rossa avanti a Le Mans, non accadeva dal 1973. Seconda piazza per Pier Guidi davanti a Toyota #7 ed alla Porsche #75 di Felipe Nasr. Quinta piazza per Toyota #7 davanti alla Cadillac #2, affidata questa sera ad Earl Bamber. Seguono nell'ordine nella top class la Porsche #5 e la già citata Porsche #3. 

 

Hyperpole nelle altre classi, IDEC Sport e Corvette Racing davanti 

Paul Loup Chatin (IDEC Sport #48) sigla il giro perfetto in LMP2, abile ad abbattere il tempo di Pietro Fittipaldi (JOTA #28) e Louis Delétraz (WRT #41). Seguono nell'ordine Reshard de Gérus (COOL Racing #37) e Mirko Bortolotti (PREMA #63). 

In GTE, invece, Ben Keating rispetta il pronostico e si impone con Corvette Racing. L'americano non sbaglia, abile ad avere la meglio su Ahmad Al Harthy (ORT by TF Sport #25/TF Sport) e Thomas Flohr (AF Corse #54/Ferrari). Leggermente più lontane le Porsche. 

Appuntamento ora a domani con la tradizionale 'Parade de Pilotes' nel centro città. Successivamente dovremo attendere sabato per il warm-up e successivamente per la gara che partirà alle 16.00. 

Da Le Mans - Luca Pellegrini

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi