FX Pro Series 2024 | Live Streaming Grid Walk & Race 2 - Misano 23 Giugno

Attraverso un comunicato la F1 ha annunciato che entrerà in una partnership triennale con l'UNICEF, l'ente di beneficenza delle Nazioni Unite per i bambini. Il Circus sosterrà i programmi dell'UNICEF in merito ad istruzione e provvedimenti umanitari in merito ad emergenze o disastri, come il terremoto in Turchia e Siria che recentemente ha provocato ingenti danni e moltissime vittime.

Il programma

La partnership durerà per le prossime tre stagioni, con la F1 che donerà al fondo di emergenza dell'UNICEF. Stando a quanto riportato, il sostegno della F1 consentirà all'UNICEF di espandere il Digital Learning Passport, programma educativo già attivo in ventisei Paesi, ai quali ne verranno aggiunti diciannove. Inoltre, cinquanta studenti universitari in materie STEM avranno accesso agli studi finanziato fino al 2025.

Il Circus ha precedentemente sostenuto l'UNICEF con una donazione al suo fondo di emergenza all'inizio dell'invasione militare russa dell'Ucraina, con l'apertura di una "linea" nella quale anche i fan possono contribuire.

Le dichiarazioni

L'amministratore delegato dell'UNICEF inglese, Jon Sparkes, ha affermato: "Il mondo sta affrontando una crescente crisi dell'apprendimento, con milioni di bambini che continuano a perdere opportunità scolastiche e l'accesso alla tecnologia di cui hanno bisogno per imparare. L'investimento nell'istruzione è fondamentale per lo sviluppo dei bambini e dei giovani e per costruire le società e le economie di cui hanno bisogno per il futuro, quindi dobbiamo agire ora. (...) All'UNICEF crediamo che lo sport svolga un ruolo unico nel riunire le persone, aiutandoci ad affrontare i maggiori problemi che riguardano i bambini, compresi quelli coinvolti nelle emergenze umanitarie".

Stefano Domenicali, amministratore delegato della F1, ha dichiarato: "In uno sport in cui la ricerca, la tecnologia e l'innovazione giocano un ruolo fondamentale per il successo di un pilota e di un team, l'istruzione è al centro della F1. La partnership con l'UNICEF ci consentirà di utilizzare efficacemente la piattaforma globale del nostro sport per aiutare a colmare il divario educativo vissuto dai bambini più vulnerabili. Ogni bambino ha diritto a un'istruzione di qualità e ad essere protetto durante le emergenze. Siamo orgogliosi di poter svolgere un ruolo nel garantire che i bambini più vulnerabili siano dotati delle conoscenze e delle competenze di cui hanno bisogno per raggiungere i loro obiettivi".

Luca Colombo

Leggi anche: F1 | BEN SULAYEM FA UN PASSO INDIETRO DALLE ATTIVITÀ LEGATE AL CIRCUS