F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Giornata molto particolare quest'oggi per Carlos Sainz, pronto per vivere l'ultima stagione nel Mondiale F1 con Ferrari. Lo spagnolo è pronto per dare battaglia in compagnia di Charles Leclerc, determinato a ripetere quanto fatto lo scorso settembre in occasione del GP di Singapore.

Sainz, un 2024 da separato in casa

La vittoria dello scorso anno in quel di Marina Bay in quel di Singapore resta nel cuore degli appassionati. Sainz è stato l'unico nel 2023 a rompere l'egemonia di Red Bull Racing, l'iberico proverà a ripetersi nel prossimo lunghissimo campionato che si snoderà da marzo a dicembre.

Il nativo di Madrid inizia una nuova collaborazione con Charles Leclerc, la quarta consecutiva dopo la significativa parentesi in Mercedes.  Per il figlio del vincitore dell'ultima Dakar sarà sicuramente l'osservato speciale nel prossimo Mondiale, stagione da 'separato in casa ' visto il mancato rinnovo a favore del britannico Lewis Hamilton.

Il futuro resta incerto per il 29enne, più volte avvicinato ad Audi Sport dal 2026. Lo spagnolo ha molti punti di domanda davanti a sé, una dinamica indubbiamente non semplice nell'ipotetica lotta contro Red Bull e Mercedes per la parte alta della graduatoria.

Carlos Sainz disputerà nel deserto di Manama il prossimo 2 marzo la 186ma competizione nella massima formula. Attualmente sono due le gioie in F1 da parte del #55 dello schieramento, entrambe ottenute con la Ferrari (GP Gran Bretagna 2022 - GP Singapore 2023).

Il pilota iberico ha commentato in una nota: "Quando ho visto la SF-24 per la prima volta avrei voluto salirci sopra e accendere il motore… Non vedo l’ora di guidarla in pista per verificare che, come ci dice il simulatore, questa vettura sia il passo avanti che tutti desideriamo. L’obiettivo è avere una monoposto più guidabile e quindi costante sul passo gara, che sono i requisiti di base per poter lottare per la vittoria".

Il compagno di box di Charles Leclec ha concluso dicendo: "Noi piloti abbiamo dato il massimo per fornire indicazioni precise ai tecnici e sono sicuro che gli ingegneri che lavorano a Maranello avranno assecondato le nostre esigenze. Vogliamo dare qualcosa per cui esaltarsi ai tifosi che ci hanno sostenuto anche nei momenti più difficili della scorsa stagione”.

Luca Pellegrini