F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

I piloti della MotoGP riscaldano i motori per il Gran Premio di Catalunya di questo weekend. Ecco le parole dei protagonisti Pecco Bagnaia, Aleix Espargaró, Fabio Quartararo ed Enea Bastianini, durante la conferenza stampa che apre il weekend di gara a Montmeló.

FABIO: IL RINNOVO CON YAMAHA

Poche ore prima della conferenza stampa si è confermata la notizia tanto attesa, il campione in carica Fabio Quartararo ha annunciato il rinnovo fino al 2024 con Yamaha: “Non è stata una decisione semplice. Mi sono preso del tempo per pensarci perché a un certo punto la mia testa puntava da una parte, poi la settimana dopo da un'altra. Yamaha si è impegnata tanto e ora sa dove deve migliorare e porterà delle nuove persone che ci aiuteranno. Sono estremamente felice. Credo in questo progetto”.

Secondo le parole del campione del mondo, uno dei motivi principali per cui ha rinnovato è stata l’introduzione di nuovi ingeneri che lavoreranno sul motore: “La cosa che ci manca è la velocità e quindi sappiamo perfettamente che dobbiamo andare a migliorare il motore. Il fatto che arrivino tanti ingeneri nuovi a lavorarci è quello che mi ha convinto a prendere la decisione”.

Per quanto riguarda la gara di questo weekend sul Circuito di Montmeló: “Mi sono sentito sempre bene in questa pista. L’anno scorso ero molto veloce per cui possiamo lottare per un ottimo risultato. Il mio stile di guida si adatta bene a questo circuito. C’è un rettilineo lungo, come al Mugello, ma spero di avere un grande passo fin da subito”.

PECCO: NUOVA OPPORTUNITÀ PER DIMOSTRARE IL POTENZIALE DUCATI

Dopo l’emozionante vittoria di Pecco Bagnaia al Mugello, il pilota arriva con una grande motivazione al GP di Catalunya, anche se in passato non si è mai trovato particolarmente bene in questo tracciato: “Nei miei 10 anni nel Motomondiale non ho mai ottenuto dei grandi risultati qua, il mio ultimo podio è stato nel 2012. In ogni caso è uno dei miei GP preferiti dell’anno e sarà importante fare lo stesso lavoro dal weekend scorso a partire dalla FP1”.

Il tracciato di Montmeló metterà a dura prova le gomme dei piloti: “Il calo della gomma soprattutto nel lato sinistro e piuttosto pesante. Il consumo è alto e dovremo essere intelligenti durante tutta la gara”.

Pecco si dimostra comunque ottimista in vista di domenica: “Il nostro potenziale è migliore rispetto all’anno scorso e la nuova carena può aiutarmi anche nell’ultimo settore che è quello dove perdo più tempo”.

ENEA: PUNTA SULLA COSTANZA

La Bestia ha vinto tre gare, più di chiunque altro questa stagione, anche se lo zero al Gran Premio di casa al Mugello è stato un duro colpo per il morale dell’italiano: “Dovrò essere più costante perché ho fatto gare molto positive e altre che non lo sono state altrettanto. Devo fare di più e non perdere la concentrazione. Sia a Le Mans ma anche al Mugello mi mancava il feeling con l’anteriore specialmente all’ingresso delle curve. Comunque sappiamo dove andare a modificare per migliorare questo problema”.

Enea Bastianini ha parlato anche del suo futuro in MotoGP: “Per il momento non ho firmato con Ducati ma so quale sarà il mio futuro e credo che resterò. Al momento non sappiamo in quale team. Per me la cosa più importante è essere un pilota che può lottare per il campionato”.

In riferimento alla futura performance nel GP di Catalunya, l’italiano ha dichiarato: “Montmeló è una bella pista per me. L’aderenza non è troppa e questo può essere critico. L’anno scorso è stato complicato perché il grip non era ottimo e ho dovuto adattare il mio stile di guida. Sono motivato ad iniziare qua nel modo migliore”.

ESPARGARÓ: OTTIMISTA NEL GP DI CASA

Aleix Espargaró arriva al Gran Premio di casa in lotta per il mondiale, secondo a otto punti dal leader: “È speciale essere qua. Cercherò di divertirmi il più possibile lavorando bene dalla FP1 e regalando spettacolo al mio pubblico”.

Nelle ultime gare Espargaró è stato costante in qualifica e in gara, dimostrando che la Aprilia è capace di performare bene in tracciati diversi: “Più o meno la moto sta funzionando ovunque, al Mugello però ho faticato nei cambi di direzione. Qui ci sono meno cambi di direzione ma la prestazione del motore è importante quindi credo che Pecco e Bestia saranno forti. Penso comunque che la Aprilia possa adattarsi bene a questo tracciato”.

Victoria Ortega Cabrera