Credits: fiaformulae.com
Credits: fiaformulae.com

I primi piloti ad assaggiare il circuito di Misano nella versione appositamente ricavata per questo week-end di Formula E sono stati i rookie della sessione di “prove libere 0”. I primi 30 minuti a disposizione hanno visto primeggiare Taylor Barnard, il più veloce di tutti in 1:18.762. Secondo tempo invece per Robert Shwartzman, unico altro pilota a scendere sotto il muro di 1.18.

Barnard subito veloce in Formula E

Il pilota di riserva della McLaren Barnard sembra aver trovato subito un buon feeling con la Formula E. Il britannico, infatti, già nei test di Valencia dello scorso novembre si era subito messo in luce, tanto da stupire il team McLaren, che nel mese di gennaio lo ha annunciato nel ruolo di reserve driver.

Anche sui 3,38 km del tracciato romagnolo l'attuale pilota di FIA Formula 2 non ha deluso le aspettative piazzandosi al comando della sessione dedicata ai rookie andata in scena questo pomeriggio.

Altro pilota veloce è stato Shwartzman, sceso in pista per l'occasione al volante della monoposto del team DS Penske. Il pilota russo, che adesso corre con licenza israeliana, ha infatti chiuso il turno con il secondo tempo, distanziato di soli 154 millesimi dal miglior riferimento. L'attuale pilota AF Corse nel FIA WEC conosce molto bene il Misano World Circuit, avendo vissuto proprio nel comune romagnolo per circa 8 anni.

Problemi per van der Linde

A seguire nella classifica dei tempi al terzo posto si è piazzato l'attuale leader della classifica piloti del campionato FIA F2 Zane Maloney. Il pilota barbadiano è sceso in pista al volante della monoposto del team Andretti, fermandosi a quasi 6 decimi dal miglior riferimento.

A seguire in quarta posizione Tim Tramniz, a poco meno di un secondo alla guida della ABT Cupra. Quinto invece Matt Campbell, al volante della Porsche ufficiale. Alle sue spalle Mikel Azcona, sceso in pista per l'occasione con il team ERT. Settimo riferimento cronometrico per il collaudatore Mahindra Jordan King. Il pilota inglese, che proprio ieri è stato annunciato come sostituto di Nyck de Vries per il prossimo E-Prix di Berlino, ha accusato anche un problema ai freni. In pista anche Paul Aron, che ha ottenuto l'ottavo tempo con la Envision.

Ultime due posizioni in top ten per Yann Ehrlancher, al volante della Maserati, e Caio Collet, su Nissan. Soltanto ultimo Sheldon van der Linde. Il campione del DTM 2022 ha infatti accusato un problema sulla sua Jaguar, concludendo la sessione con un tempo di 1:21.791. 

Domani e dopodomani le gare.

classifica prove libere 0 misano

Carlo Luciani

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi