F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Credits: TCR World Tour
Credits: TCR World Tour

Yann Ehrlacher e Ma Qing Hua si dividono il bottino a Marrakech, secondo appuntamento del  Kumho FIA TCR World Tour 2024. Lynk & Co Cyan Racing svetta in entrambe le prove beffano Hyundai Motorsport che aveva festeggiato due settimane fa in Italia a Vallelunga.

I coreani restano in ogni caso davanti nella classifica piloti, Norbert Michelisz è infatti ancora al top con 11 punti di scarto su Santiago Urrutia e 15p su Ehrlacher. 

Race-1 Marocco: dalla pole alla vittoria per Ehrlacher 

Yann Ehrlacher (Lynk & Co Cyan Racing #168) ha tenuto la pole senza particolari problemi gestendo il teammate Santiago Urrutia #112 e Norbert Michelisz (BRC Hyundai N Squadra Corse #105). Avvio da scordare, invece, per il nostro  Marco Butti (GOAT Racing Honda #199), in crisi allo spegnimento dei semafori prima di ritirarsi dopo soli 15 giri disputati dei 36 previsti.

La versione short del tracciato semi-permanente del Circuit Moulay El Hassan non ha permesso a Hyundai di impensierire i protagonisti di  Lynk & Co Cyan Racing . L'ex campione del mondo ha quindi colto la prima vittoria dopo una pole che mancava da tempo immemore, il transalpino ha preceduto l'uruguaiano Urrutia e Michelisz.

Néstor Girolami  (BRC Hyundai N Squadra Corse #129) e Mikel Azcona (BRC Hyundai N Squadra Corse #196) hanno concluso nell'ordine, l'argentino ha avuto la meglio sull'iberico che ha lottato nel finale per scavalcare  John Filippi (Volcano Motorsport Audi #127).

Ehrlacher a segno nella race-1 in Marocco - Credits: TCR World Tour

Race-2 Marocco: Ma Qing Hua domina la scena, out Michelisz, Azcona ed Ehrlacher 

Il via della race-2 è stato caratterizzato da un danno all'anteriore da parte di Norbert Michelisz , protagonista di un contatto nei primi concitati minuti d'azione. Il magiaro campione in carica ha iniziato a difendersi da  Yann Ehrlacher, diretto rivale per la leadership provvisoria in campionato.

Avvio perfetto, invece, per Ma Qing Hua  (Lynk & Co Cyan Racing #155), saldamente leader delle operazioni davanti a Esteban Guerrieri (GOAT Racing Honda #186) ed a Dušan Borković (GOAT Racing Honda #26). Menzione specifica per l'ultimo volto citato, determinato a rifarsi dopo un problema nella race-1.

Ma Qing Hua ha quindi colto la prima affermazione stagionale precedendo le due Honda del GOAT Racing. Filippi ha concluso quarto davanti alla Hyundai di Girolami, la coppia ha preceduto Sami Taoufik (Volcano Motorsport Audi #212) e Marco Butti (GOAT Racing Honda #199).

Oltre a Michelisz, Hyundai ha perso anche Azcona, rallentato da un problema a meno di 10 giri dalla conclusione. Pomeriggio difficile anche per Ehrlacher, ritirato insieme a Julien Piguet  (Team Clairet Sport Audi #30)

Prossimo evento ad inizio giugno per la prima volta in North America a Mid-Ohio insieme all'IMSA Michelin Pilot Challenge.

Luca Pellegrini