Dominio indiscutibile per Celestino Vietti che nel giorno del suo debutto con il team Mooney VR46 ha vinto la gara di Moto2 nel GP di Qatar. Secondo lo spagnolo Aron Canet, detentore anche lui di un grande ritmo in gara. Terzo il britannico Sam Lowes, che, dopo un’intensa lotta, ha approfittato dell’errore dei rivali per salire sul terzo gradino del podio.

MOTO2: ECCEZIONALE VIETTI, LOTTA ARDUA PER LA TERZA POSIZIONE

Dopo un lungo inverno, si spengono finalmente i semafori per dare il via alla prima gara della stagione di Moto2 a Qatar nel Circuito di Lusail. Oggi con più di 30 gradi in pista, le condizioni di visibilità e vento erano migliori rispetto alle qualifiche di ieri. Assenza in griglia di partenza di Somkiat Chantra che in seguito alla caduta ieri nel Q2, ha riportato una frattura al mignolo della mano destra.

Scattano bene Celestino Vietti, Tony Arbolino e Aron Canet che partiva nono dalla terza fila. Nella prima curva, Fermín Aldeguer porta fuori Pedro Acosta che va in fondo al gruppo. Partenza da incubo anche per Sam Lowes che scende fino all’ottava posizione.

Vietti, in prima posizione, impone fin da subito il suo ritmo e prova a staccarsi dai suoi inseguitori. Dopo il primo passaggio sul traguardo, Canet si posiziona secondo, dopo un soprasso ad Arbolino, e va alla ricerca di Vietti segnando tempi veloci rapidamente.

Filip Salac cade nella curva 5, mentre in testa Vietti guadagna già un vantaggio di un secondo sullo spagnolo Canet. In fondo, vediamo il rookie Pedro Acosta che dopo l’errore nella prima curva, continua con la sua rimonta in solitario ed è già in 18° posizione. Anche Augusto Fernández e Sam Lowes migliorano e si posizionano rispettivamente in quarta e sesta posizione a 16 giri della fine.

Con Vietti in prima posizione a un secondo e mezzo da Canet, e quest’ultimo a quasi due secondi dal gruppo di inseguitori, la lotta a 13 giri dalla fine si concentra per il terzo gradino del podio tra Tony Arbolino, Ai Ogura, Augusto Fernández e Sam Lowes.

Dopo l’inizio della seconda metà di gara, vediamo una danza di sorpassi tra i quattro piloti che lottano per la terza posizione, con un Ogura che dimostra un grande stato di forma facendo la differenza nelle staccate rispetto ai suoi rivali.

A solo cinque giri dalla fine, ancora tutto aperto con gli occhi puntati sulla lotta per la terza posizione tra Ogura, Lowes, Fernández e Arbolino che sono molto vicini tra loro. In testa, si mantiene Vietti a tre secondi da Canet e lo spagnolo a cinque secondi dal gruppo. Solo un giro dopo, Lorenzo dalla Porta, che veniva da un weekend difficile, si vede costretto a ritirarsi e rientrare nel box per alcuni problemi.

Nell’ultimo giro, Vietti continua a dominare con Canet secondo. Ogura e Fernández, nella lotta per la terza posizione, si staccano per poco da Lowes e Arbolino. Negli ultimi metri del tracciato, Fernández sorpassa Ogura e il giapponese prova a restituirglielo nell’ultima curva. Ogura purtroppo sbaglia e entrambi i piloti si toccano andando fuori dalla traiettoria, Lowes approfitta dell’errore per passare il traguardo in terza posizione.

Weekend insuperabile per Celestino Vietti che vince uscendo dalla pole, dopo aver firmato il giro veloce in gara e dominato in testa durante tutti i giri. Alle sue spalle Aron Canet e Sam Lowes. Quarto Augusto Fernández, con Tony Arbolino quinto e Ai Ogura sesto, che nonostante l’errore riesce a salvarsi dalla caduta. Il campione in carica di Moto3, Pedro Acosta, dopo una rimonta eccezionale finisce in 12° posizione.

Romano Fenati, finisce dentro la zona punti in 15° posizione. Altri italiani fuori dai punti: Simone Corsi 18° dopo una penalità per irresponsible riding, Alessandro Zaccone 22° e Niccolò Antonelli 26°.

Credits: motogp.com

In programma dal 18 al 20 marzo, il second round in Indonesia, sul Circuito di Mandalika.

Victoria Ortega Cabrera

LiveGP.it è la storia di un piccolo sogno divenuto realtà. Un progetto partito da un foglio bianco nel Novembre 2012 e cresciuto, giorno dopo giorno, fino a diventare un vero e proprio network a 360° operativo nel mondo del Motorsport.

LiveGP.it è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano in data 27/04/2016 al numero 134. Proprietario e editore: Marco Privitera. P.IVA 08976770969 © Copyright LiveGP.it 2012-2024

Contact us: [email protected]

Powered by Slyvi