F1 | GP Ungheria 2024 - Commento LIVE Qualifiche

Il GP di Catalogna della Moto2 è terra di conquista di Jake Dixon, che fa sua la gara del Montmelò dopo un duello spettacolare con Aron Canet. Pedro Acosta deve accontentarsi di un piazzamento in top ten, ma lo spagnolo allunga in campionato. Tony Arbolino, infatti, finisce fuori dalla zona punti.

GP Catalogna: la cronaca della gara

Dixon parte dalla pole position e comanda per i primi cinque giri per poi cedere il passo a Manuel Gonzalez ed Aron Canet. Quest'ultimo si sbarazza dell'alfiere Master Camp, che da lì in poi non sarà più protagonista. Dopo una partenza cauta dalla nona casella, Acosta recupera a suon di staccate poderose e sale in vetta a partire dal decimo giro.

Ma le cose non girano bene per il leader del mondiale, che riceve un warning per i track limits. Pedro si deconcentra e presta il fianco a Canet, che lo sorpassa in curva 3. Il portacolori KTM Ajo perde la posizione anche da Dixon e da Gonzalez, per poi subire l'entrata garibaldina di Alonso Lopez alla prima variante. Entrambi finiscono larghi. Alonso prende penalità, Acosta riprende dalla sesta posizione, che terrà fino al traguardo.

Dixon e Canet si contendono la vittoria fino all'ultimo passaggio, dove lo spagnolo paga un paio di sbavature. Albert Arenas conquista il primo podio in carriera, in quella che sarà la sua ultima stagione con il Team Ajo. Sergio Garcia è autore di una performance degna di nota, ricompensata con la quarta piazza davanti a Gonzalez ed Acosta. Ma dov'è Arbolino?

[embed]https://twitter.com/MotoGP/status/1698293286165704949?s=20[/embed]

Arbolino, che disastro!

Per Tony la gara comincia con una bellissima partenza, che da 20esimo in griglia lo porta 11esimo. Ma la sua festa dura poco, perché la sua Kalex MarcVDS manca totalmente di passo. La sua corsa si trasforma a passo di gambero, con posizioni perdute ed una lunga agonia presetazionale finita con il diciassettesimo posto. Uno zero che pesa come un macigno, perché porta il lombardo ad un distacco di 22 punti da Acosta in campionato.

Nella gara Moto2 del GP di Catalogna, la stella italiana che brilla è Celestino Vietti. Il piemontese rimonta dopo uno start da incubo: al primo giro è 22esimo, al traguardo è decimo. Dennis Foggia porta la sua Kalex Italtrans al 21esimo posto, davanti al sostituto Mattia Rato. La gara di Alberto Surra dura poche curve, prima di dover rientrare ai box per un guasto sulla sua Forward.

Riccardo Trullo