Nashville
Foto. Hendrick Motorsport twitter

Chase Elliott ha vinto la tappa di Nashville della NASCAR Cup Series. Il #9 dell’Hendrick Motorsports domina la scena nei 5 giri conclusivi imponendosi per la seconda volta in questa stagione, la 15ma in carriera.

Nashville: Hendrick si conferma nella ‘città della musica’

Non sono mancate le emozioni, le battaglie e soprattutto le neutralizzazioni nella ‘città della musica’, località che per la seconda volta nella storia ha accolto la principale categoria statunitense riservata alle stock car.

La compagine legata a Chevrolet, dopo un pessimo inizio con William Byron #24 e Alex Bowman #48, ha lasciato spazio alla Toyota #19 di Martin Truex Jr, a segno in entrambe le Stage. L’ex campione della categoria, fresco di rinnovo del contratto per la prossima stagione, sembrava destinato ad avere la meglio sugli altri, una condizione che è presto cambiata.

Elliott è salito in cattedra nella seconda metà della corsa prendendo l’iniziativa nelle ripartenze conclusive. Kurt Busch (23XI Racing) ed a Ryan Blaney (Penske) hanno tentato in tutti i modi di beffare il georgiano che all’ultima green flag ha preso il largo e non è più ripreso fino alla bandiera a scacchi. 

Da segnalare la bellezza di 18 neutralizzazioni dei 300 giri della prova di Nashville, corsa in uno degli ovali più particolari dell’anno. Alle caution si aggiunte ben due red flag per pioggia e fulmini nell’area, condizione che come noto non permette di correre. Il cuore della manifestazione è stato caratterizzato dal maltempo, la direzione gara ha fatto di tutto per non ritardare di un giorno la gara.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.