Bubba Wallace

Bubba Wallace, impegnato regolarmente nella NASCAR Cup Series dal 2018, ha perso la sponsorizzazione del Blue-Emu dopo essersi ritirato con un rage-quit dalla competizione virtuale di Bristol.

Da metà marzo la NASCAR ha obbligato i suoi piloti a partecipare ad una serie virtuale con la piattaforma iRacing. Dopo gli appuntamenti di Homestead e Texas, la Cup Series ha disputato una prova sull’ovale di Bristol.

Bubba Wallace, in pista con l’auto #43 del Richard Petty Motorsport, è stato protagonista di un contatto con Clint Bowyer #14. Dopo aver danneggiato la propria vettura, il pilota Camaro ha deciso di abbandonare la partita provocando l’irritazione dello sponsor.

Lo statunitense è stato parecchio criticato per questa scelta ed ha risposto via Twitter difendendo la propria posizione e sminuendo l’evento organizzato dalla NASCAR. L’atteggiamento di Wallace non è piaciuto alla Blue-Emu, che ha preso la decisione di rompere il legame con il pilota e con il team. Si conclude dunque con un litigio su Twitter un rapporto che si era instaurato da anni.

L’azienda ha infatti risposto direttamente al commento di Wallace, affermando come non sia il caso di sponsorizzare dei piloti che abbandonano le gare.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.