Il campionato Moto3 2018 è alle porte e sono molti i piloti che, gara dopo gara, lotteranno per il titolo di campione: tra i pretendenti molti italiani a conferma del percorso di crescita iniziato qualche anno fa. Enea Bastianini grazie agli ottimi tempi dei test invernali arriva alla tappa di apertura in Qatar con ottime sensazioni e una forte motivazione data dal nuovo team per il quale correrà, ovvero quello vincitore del Mondiale 2017 con Joan Mir. LiveGP come ogni anno seguirà attentamente i giovani piloti della Moto3, raccontandovi tutte le emozioni delle gare.

I 28 piloti della categoria Moto3 sono pronti a dare spettacolo per questa emozionante stagione del motomondiale che si aprirà ufficialmente domenica in Qatar, una pista affascinante nel centro del deserto. Le nuove entrate sono interessanti, così come lo sono i centauri più navigati che dovranno riscattarsi dallo scorso anno per riuscire a portare a casa l’ambito titolo mondiale di una categoria combattuta ma che nelle ultime stagioni ha sempre visto un solo pilota dominare per tutto il campionato, com’è successo a Mir nel 2017. Quest’anno non ci sarà nè il campione in carica nè Romano Fenati, dato che entrambi hanno deciso di passare in Moto2, ma non mancheranno comunque i piloti veloci e di talento. Nove dei ventotto iscritti sono italiani e tra loro potrebbe esserci il prossimo vincitore, dato che Enea Bastianini, Fabio DiGiannantonio, Nicolò Bulega, Andrea Migno e Niccolò Antonelli nelle scorse stagioni hanno avuto dei guizzi interessanti senza però trovare mai la costanza necessaria per competere con i primi.

Da tenere d’occhio anche Lorenzo Dalla Porta, Marco Bezzecchi e Tony Arbolino ma non possiamo dimenticare nemmeno il rookie Dennis Foggia, vincitore del CEV 2017, che si è distinto come wild card lo scorso anno dimostrando di non avere timori reverenziali per i suoi  colleghi con più esperienza. In questo gruppo ci sono molti piloti che hanno deciso di cambiare team, lanciandosi in nuove avventure, come Migno che lascia lo Sky Racing Team VR46 per entrare nella squadra di Ángel Nieto, oppure Bastianini che sarà con Leopard, moto vincitrice del 2017 o ancora Antonelli che correrà col team di Paolo Simoncelli. Tra gli altri piloti in griglia spiccano Aron Canet e Jorge Martin che, considerati i risultati della scorsa stagione, saranno tra i papabili in lotta per il podio gara dopo gara, anche se tutti i pronostici potrebbero cambiare dopo la tappa di apertura in Qatar. Sicuramente sia il valore dei piloti, sia delle moto in pista daranno vita, ancora una volta, ad un campionato ricco di sorprese ed è per questo che la Moto3 continua ad essere uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati delle due ruote, sperando che questo 2018 oltre a belle gare ci regali anche tanti podi tricolore.

Alice Lettieri 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.