Nel corso della puntata numero 119 di Motorbike Circus, andata in onda martedì 31 ottobre sulla nostra web radio, Radio LiveGP, abbiamo avuto l’onore di ospitare in trasmissione Loris Reggiani, vice-campione 125 nel 1981 alle spalle del compianto Angel Nieto e storica voce delle migliori gare del Motomondiale su Mediaset. A Loris abbiamo chiesto un parere sulla stagione in corso della MotoGP e le sue previsioni in vista del 2018.

 

D: Ci troviamo in una stagione strepitosa, con questo duello Marquez-Dovizioso

LR: “Si, Dovizioso quest’anno ha fatto qualcosa di stratosferico. Se ci fosse stato qualcuno a dover lottare fino alla fine doveva essere Viñales. Invece Andrea si è dimostrato superiore, un po’ come uno Stoner che però non cade”.

D: Te lo ricordi un mondiale così nella storia?

LR: “Mi viene in mente l’83 con Spencer, ma anche il 2015 con meno di venti punti tra Vale e Lorenzo. Forse però quella stagione fu un po’ viziata nel risultato da Marquez”.

D: Ce la farà Dovizioso a portare il titolo a casa?

LR: “L’obiettivo di Dovizioso a Valencia è quello di vincere la gara, compito difficilissimo visto che a Valencia non è mai andato fortissimo e invece Marquez vola. Non ha nulla da perdere, il suo secondo posto è stabile, sicuramente ci proverà ma per vincere questo mondiale ci vorrebbe solamente un miracolo”.

D: Ti aspettavi una Yamaha ufficiale così indietro?

LR: “Non se l’aspettava nessuno, fortunatamente sull’asciutto si iniziano a vedere segni di ripresa. Valentino è andato forte sia in Australia che nella parte asciutta del weekend di Sepang, ma si vede chiaramente che sono in difficoltà sul bagnato. Quest’anno poi la competizione è così elevata che è difficile mantenersi a quei livelli: basta una gomma che non è perfetta e un setup non al top per perdere due decimi, solo che quest’anno perdere due decimi vuol dire partire dalla terza fila”.

D: Per il 2018 la Ducati sarà ancora più competitiva?

LR: “Sicuramente si, Dovizioso è andato in crescendo dal Mugello e certamente nel 2018 saranno in grado di sistemare la prima parte della stagione. Lorenzo sta facendo esperienza e inizia ad essere sempre veloce, l’importante è che in Ducati non si siedano sugli allori”.

D: Che ne pensi di Marquez in KTM?

LR: “Non lo so, se fossi KTM e avessi il budget proverei a prendere Marquez. Avrei fatto la stessa cosa in Ducati, visto lo stile di guida che sembra più adatto alla Desmosedici. Evidentemente avranno pensato che Lorenzo era la persona giusta. Marquez però non è imbattibile, in alcuni casi Dovizioso è stato migliore”.

D: Sembra che Mediaset voglia abbandonare la Superbike

LR: “Non ne so nulla e sarebbe un peccato, la Superbike ha chiaramente preso una discesa da cui dovrebbero riprendersi. Correre con dei semi prototipi come le SBK attuali non ha più senso, se non abbassano livello e costi sarà dura per loro tornare in auge”.

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.