Franscesco Bagnaia tra i favoriti per la corsa al titolo per la nuova stagione di MotoGp credits: MotoGp official Twitter page

Da poco terminata la prima conferenza stampa della stagione 2023 di MotoGP. La classe regina comincerà questa stagione sul circuito portoghese di Portimão, dove i piloti hanno già girato con le proprie moto durante i test prestagionali. I primi presenti alla conferenza sono i tre campioni del mondo Francesco Bagnaia, Fabio Quartararo e Marc Marquez.

I CAMBIAMENTI RISPETTO AL 2022

Ad aprire le danze è il campione in carica Francesco “Pecco” Bagnaia, pilota in sella alla Ducati ufficiale con il numero 1 in griglia: “La stagione scorsa non è partita come speravamo, eravamo nei guai dopo le prime gare. Quest’anno invece i test sono andati perfettamente, ho ottime sensazioni sulla mia moto. Abbiamo lavorato molto sul passo gara e siamo riusciti a migliorarlo, sembriamo essere in una posizione migliore rispetto ai nostri avversari” – inizia così Pecco parlando di tutti i miglioramenti arriva nel suo box durante i test pre-stagionali – “Mi mancava aderenza in curva lo scorso anno, la moto non funzionava perfettamente. Era competitiva ma mancava qualcosa e quest’anno gli ingegneri sono riusciti a fare un ottimo lavoro. Siamo stati in gradi di mantenere la velocità in rettilineo, migliorando al contempo in curva“.

Chiude questo suo primo intervento parlando del suo nuovo compagno di team Enea Bastianini: “Siamo entrambi ragazzi intelligenti e se lavoriamo bene insieme durante le prove i risultati arriveranno in gara. Con Jack Miller ci conoscevamo meglio ma anche con Enea ho un ottimo rapporto, anche se non abbiamo mai lavorato come compagni di squadra“.

Il secondo ad andare è Fabio Quartararo, secondo classificato nella scorsa stagione: “Gli ultimi giorni di test sono andati bene, abbiamo portato miglioramenti ma ancora non bastano” – inizia così Fabio – “Dobbiamo ancora cercar di capire come funzionano i nuovi pezzi, mi sono trovato più a mio agio quando siamo tornati alla configurazione originale della moto”. Fabio è dunque contento dei passi in avanti del suo team ma pensa manchi ancora qualcosa: “Siamo migliorati ma non basta, siamo ancora lontani da Pecco ma soprattutto da ciò che vogliamo dalla nostra moto“.

Ultimo di questo appello Marc Marquez che esordisce parlando delle attuali prestazioni della sua Honda: “Non possiamo ancora puntare al podio, dovrò lavorare sodo con tutto il team. Con il passo gara siamo vicini ai migliori ma sul giro secco abbiamo ancora molto da lavorare“. Continua poi parlando dei livelli dei suoi avversari: “Ducati ha portato un pacchetto molto forte, specialmente Pecco è molto veloce. Siamo molto lontani da loro e stiamo cercando di lavorare di determinate aree per raggiungere al più presto i piloti di vertice“.

L’AVVENTO DELLA SPRINT RACE

Si avvicina così anche la prima Sprint Race storica per la MotoGP. Per quanto riguarda lo spettacolo, la gara corta si annuncia già molto divertimento per tutti i fan, ma per i piloti non sarà per nulla semplice. 42 gare totali sommando quelle della domenica alla nuova introdotta del sabato. I protagonisti saranno quindi costretti a spingere già dalle prime prove libere, avvicinando il limite già dal venerdì.

Pecco apre questa seconda metà d’intervista: “Cambierà completamente il modo di lavorare e di preparare il weekend. Il tempo da qualifica dovremo provarlo già in FP2. Ho fatto dei test per la sprint e mi trovo bene, bisognerà sempre spingere non preoccupandosi del consumo sul posteriore. Tra qualche gara capiremo veramente come muoverci durante il weekend“.

Continua poi il discorso Fabio: “Questo calendario sarà un rischio enorme. Già 21 appuntamenti sono faticosi, in più dobbiamo correre altrettante sprint race. Guardando il numero di fan che avvicinerà sarà ottimo, ma per noi sarà un rischio“.

Chiude Marc Marquez: “Le sprint mi piacciono ma i weekend sono diventati più impegnativi. In futuro faremo sicuramente una riunione in safety commission per adattare al meglio il calendario a seguito di questo nuovo tipo di evento“.

GLI ORARI DEL WEEKEND

La MotoGP sta scaldando i motori. Tutti i piloti scalpitano e non vedono l’ora di portare al massimo le proprie moto già dalla giornata di domani. Le prime prove libere al via domani alle ore 11:45, con la giornata che si concluderà con la seconda sessione di libere che scatterà alle ore 16.

Venerdì 24 Marzo

  • 10:00 | Moto3 – FP1
  • 10:50 | Moto2 – FP1
  • 11:45 | MotoGP – FP1
  • 14:15 | Moto3 – FP2
  • 15:05 | Moto2 – FP2
  • 16:00 | MotoGP – FP2

Sabato 25 Marzo

  • 09:40 | Moto3 – FP3
  • 10:25 | Moto2 – FP3
  • 11:10 | MotoGP – FP (non valide per i combinati)
  • 11:50 | MotoGP – Qualifiche (Q1 + Q2)
  • 13:50 | Moto3 – Qualifiche (Q1 + Q2)
  • 14:45 | Moto2 – Qualifiche (Q1 + Q2)
  • 16:00 | MotoGP – SPRINT RACE (12 giri)
  • 17:00 | Red Bull Rookies Cup – Gara 1

Domenica 26 Marzo

  • 09:40 | Red Bull Rookies Cup – Gara 2
  • 10:45 | MotoGP – Warm Up
  • 12:00 | Moto3 – GARA (21 giri)
  • 13:15 | Moto2 – GARA (23 giri)
  • 15:00 | MotoGP – GARA (25 giri)

Fabrizio Giuseppe Pignatelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.