Francesco Bagnaia è costretto a gettare la spugna: il pilota Ducati Pramac è scivolato riportando la frattura della tibia. Per lui il weekend ceco è già finito, rientrerà domani mattina in Italia per essere operato il prima possibile. Michele Pirro il candidato numero uno per sostituirlo.

Dopo un ottimo Gran Premio d’Andalusia terminato anzitempo per colpa di un guasto mentre si trovava in seconda posizione. Pecco Bagnaia si è presentato a Brno in cerca di conferme e di quel primo podio che mai come settimana scorsa è sembrato a portata di mano. Purtroppo dovrà rinviare l’assalto al podio a causa della frattura alla tibia destra. Frattura rimediata in una caduta nei secondi conclusivi della FP1 che, ancora una volta, lo aveva visto mettere in mostra uno dei migliori passi gara. “Pecco” dopo esser stato visitato al centro medico è stato trasferito presso l’Ospedale Universitario di Brno. Solo qui è arrivata la conferma della frattura della tibia destra. Fortunatamente, e contrariamente a quanto sembrava nel primo pomeriggio, non è stato riscontrato nessun interessamento dei legamenti. Questa è una notizia veramente importante in quanto renderà più celeri i tempi di rientro.

Il pilota Ducati sarà dunque costretto ad operarsi. Nella giornata di domani tornerà in Italia in modo da poter essere operato probabilmente ad inizio settimana. Non sono ancora certi i tempi di recupero, quel che è certo è che Francesco Bagnaia non correrà domenica a Brno e nemmeno tra sette giorni al Red Bull Ring. Potrebbe rientrare tra quindici giorni quando si correrà sempre in Austria per il Gran Premio di Stiria. Più probabile invece il rientro a settembre per il Gran Premio di Misano Adriatico. Si attende solo l’ufficialità del sostituto, che dovrebbe essere Michele Pirro. Il collaudatore Ducati MotoGP impegnato nel CIV tornerà in pista nella prossima settimana a Imola per una due giorni di test. Possibile che finito il lavoro con il Team Barni parta per l’Austria dove salirà sulla Ducati Desmosedici GP20 del team Pramac.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.