La notizia che circolava già da qualche settimana è diventata oggi ufficiale: Ducati riabbraccia Casey Stoner. Una mezza conferma era arrivata anche ad EICMA da Paolo Ciabatti (capo progetto MotoGP) e Davide Tardozzi (team manager MotoGP) i quali avevano ribadito i contatti con l’ex campione del Mondo 2007 e 2012, ma con un comunicato stampa diramato nella giornata di oggi Borgo Panigale riabbraccia ufficialmente il “figliol prodigo” australiano che ritorna a vestire il Rosso in qualità di ambasciatore Ducati nel mondo (lo stesso ruolo peraltro di Carlos Checa) e tester (affiancherà Michele Pirro). 

Come ricorda Ducati nel comunicato stampa, Casey è il primo e finora unico pilota ad aver vinto il titolo piloti e costruttori in MotoGP con Ducati, grazie alle 10 vittorie su 18 gare conquistate nel 2007, più altre 13 gare vinte tra il 2008 e il 2010. Casey sarà presente anche all’importantissimo evento della World Ducati Week che si terrà sul tracciato di Misano Adriatico dal 1° al 3 luglio 2016, nonché ad alcuni test con il Ducati Team.

Ecco le parole di Casey Stoner e di Claudio Domenicali alla chiusura dell’accordo per il ritorno a Borgo Panigale del 30enne australiano:

Casey Stoner: “Gli ultimi cinque anni con HRC sono stati una grande esperienza per me. Ho vinto il mio secondo titolo mondiale con loro nel 2011, ho trovato molti amici ed ho stabilito rapporti duraturi nel tempo. Per il 2016 sono davvero emozionato di tornare a far parte del Ducati Team! Ho tanti bei ricordi degli anni in cui ho lavorato con Ducati e l’occasione di poter di nuovo collaborare con loro è davvero speciale. Gigi Dall’Igna ha portato con sé un nuovo approccio e non vedo l’ora di poter aiutare Andrea Dovizioso, Andrea Iannone e il Ducati Team: ci metterò tutto il mio impegno. Ducati e i suoi tifosi sono stati davvero importanti nella mia carriera, e sarà fantastico ritrovarli e iniziare un altro capitolo della mia vita con questo marchio così affascinante.”

Claudio Domenicali (Amministratore Delegato Ducati Motor Holding): “Casey è sempre rimasto nel cuore dei Ducatisti e sono entusiasta che abbia deciso di tornare a far parte della nostra famiglia. Ha un talento straordinario e con la sua esperienza saprà dare un importante contributo a Gigi e ai nostri due Andrea per lo sviluppo della Desmosedici in MotoGP. La sua presenza al World Ducati Week 2016 sarà poi il nostro regalo speciale per tutti i tifosi e gli appassionati Ducati, che avranno finalmente l’occasione di riabbracciare il grande campione che ha portato il titolo mondiale 2007 a Borgo Panigale e ha vinto tanti Gran Premi con la DesmosediciGP.”

Alla base del ritorno in Ducati di Casey, gli attriti con Honda in questo 2015 caratterizzato dalle mancate partecipazioni alle gare di Austin e Argentina come sostituto di Pedrosa, sino al brutto incidente alla 8 ore di Suzuka con la CBR1000RR. Con il contratto in scadenza a fine dicembre, Ducati ha fiutato l’occasione e contattato subito l’australiano, il quale ha dato la propria disponibilità a ritornare in Rosso e mettersi al servizio della squadra ufficiale.

Non è mancato il saluto di Honda, che ha ringraziato Casey Stoner per il titolo del 2011 e per il lavoro svolto nelle sessioni di test alle quali l’australiano si è prestato volentieri anche dopo il ritiro dal Motomondiale avvenuto a fine 2012. Per Casey in Honda i numeri parlano di 15 vittorie, 26 podi complessivi, 17 pole, 9 giri veloci più un secondo posto e 1 pole con la Honda di Cecchinello nel 2006. Ma adesso un nuovo capitolo si apre: i ducatisti possono iniziare a sognare.

Marco Pezzoni

 

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.