Dazn si conferma una piattaforma sportiva sempre più completa, aggiungendo tra gli sport da seguire in streaming anche la MotoGP. Infatti, la categoria regina delle due ruote sarà visibile in streaming sulla piattaforma video online per l’intero biennio 2020-2021. Una innovazione importante, che tuttavia non giunge inaspettata ma che sarà un trampolino di lancio sia per la piattaforma video che per la MotoGP.

Dazn e MotoGP: accoppiata vincente?

In realtà, si avvertiva già da tempo nell’ambito delle due ruote una necessità di aggiornarsi, in maniera tale da raggiungere un pubblico maggiore. Le cause di un parziale allontanamento da questo sport sono molteplici. Da un lato c’è un dominio forte da parte di un solo pilota, il che rende monotono seguire una gara per chi non venga guidato da una passione forte. Dall’altra, le Tv a pagamento hanno esteso il loro monopolio acquistando i diritti del Motomondiale, sia la classe regina che quelle minori, con la conseguente rinuncia di una buona fetta di pubblico che non può spendere una fortuna per vedere quel singolo sport. Il possibile ritiro di Valentino Rossi non darà una mano per il futuro.

Dazn si pone come un ponte fra passato e futuro che possa risolvere buona parte dei dubbi. Seguire la MotoGP sarà molto più semplice: le gare saranno trasmesse in streaming, è raggiungibile in maniera immediata da tutti sia tramite computer che da smartphone e il prezzo è accessibile a tutti. L’abbonamento infatti è di 9,99 euro al mese.

Il biennio come esperimento

La prima occasione per provare la piattaforma sarà il Gran Premio del Qatar dell’8 marzo. In quella data sarà infatti possibile vedere anche le gare di Moto2 e Moto3, anch’esse parte della nuova partnership.

Tuttavia, Sky non sparirà immediatamente dalla circolazione. Il biennio 2020-2021 servirà infatti come un esperimento. Seguiremo queste categorie su Dazn, ma in contemporanea il colosso televisivo continuerà a seguire la MotoGP come ha sempre fatto, anche perchè ha già acquistato i diritti. Il gradimento della nuova piattaforma sarà determinante per la continuazione della collaborazione in maniera esclusiva a partire dal 2022.

“Siamo orgogliosi di questi risultati– afferma l’executive vice presidente Veronica Diquattro – la MotoGP è adrenalina pura e noi siamo pronti a raccontarla con il nostro solito linguaggio, chiaro e diretto”. Dazn sta infatti già mettendo su una sua squadra che si occuperà esclusivamente di questo. La nuova stagione è alle porte: che il 2020 abbia inizio.

Silvia Giorgi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.