MotoAmerica Beaubier

Nelle due gare del Round 1 del MotoAmerica a Road America, la vittoria va al campione in carica Cameron Beaubier, che domina entrambe le prove con una superiorità imbarazzante già dimostrata in Superpole. Disastro Toni Elias al quale non porta fortuna il casco speciale in onore di Ayrton Senna: problema tecnico in gara-1, errore in gara-2 dopo appena due giri di gara.

Si spengono i semafori in Wisconsin! Parte ufficialmente la stagione 2020 del HONOS MotoAmerica Superbike. Due gare a porte chiuse sul tracciato di Road America per decretare il primo leader di questo campionato azzoppato dall’emergenza Covid-19. Cameron Beaubier si riconfermerà o qualcuno tra Elias, Gagne, Herrin e Wyman riuscirà a detronizzarlo?

Superpole 

Dopo aver letteralmente dominato le prove libere, per il campione in carica Cameron Beaubier è stato un gioco da ragazzi prendersi anche la prima Superpole stagionale, con tanto di record della pista (2’11”776), rifilando oltre quattro decimi al suo compagno di box Jake Gagne con Toni Elias in terza posizione. Presagio di un dominio netto del campione in carica nella prima gara.

Race 1 

Casco speciale per Toni Elias con dedica ad Ayrton Senna sulla griglia della prima gara stagionale. Per lo spagnolo della Suzuki la gara riserverà un’amara sorpresa. Il motore della sua Suzuki infatti si rompe dopo soli quattro giri mentre è in bagarre per la seconda posizione con Scholtz e Gagne.

Partenza perfetta per tutta la prima fila, con scambio di posizioni e bagarre tra Beaubier, Gagne ed Elias.

Cameron Beaubier vola indisturbato, ritoccando ancora il record della pista in 2’11”618 e rifilando quasi 8 secondi a Matthew Scholtz, che vince la bagarre per il secondo posto con Jake Gagne. Podio tutto Yamaha e 39^ vittoria in AMA per Beaubier. Bobby Fong tiene alti i colori di M4 EC-Star Suzuki chiudendo in P4 davanti a Kyle Wyman con la Ducati e Josh Herrin. PJ Jacobsen, vincitore della gara della Stock 1000, chiude in P7 davanti ad Anthony, Lewis e Wyman.

Classifica gara-1

 

Race 2 

Il copione di gara-2 è il medesimo di gara-1, con Beaubier che prende e scappa con il suo ritmo senza essere ripreso da nessuno. Beaubier firma anche il nuovo record della pista in 2’11”033! Dietro di lui, però, se le danno di santa ragione tra Gagne, Fong, Scholtz, Wyman, Herrin e Jacobsen. Weekend da dimenticare per Toni Elias che conclude come peggio non potrebbe questo round 1. Dopo il problema tecnico di gara 1, una scivolata dopo appena 4’ di gara (poco più di due giri) lo condanna ad una mesta uscita di scena. Fuori anche il suo compagno Bobby Fong, dopo un tamponamento ai danni di Matthew Scholtz. Via libera per Jake Gagne per prendersi il secondo posto della gara. Spettacolare la battaglia per il terzo posto tra Josh Herrin e Kyle Wyman con la Ducati. Herrin si prende l’ultimo spot sul podio proprio al fotofinish contro la Panigale V4R di Wyman. Ottimo anche Jacobsen con l’altra Ducati in P5. Il dominio di Beaubier in gara-2 è ancora più netto di gara-1, rifila al suo compagno di box ben 13” contro i quasi 8 di gara-1 a Matthew Scholtz.

Classifica gara-2

 

 Classifica dopo Road America 1

Prossimo appuntamento 

Il prossimo appuntamento del MotoAmerica è previsto per il weekend del 26-28 giugno sempre sul tracciato di Road America, alla presenza però questa volta del pubblico. Porte aperte quindi per gli appassionati americani che potranno godersi dal vivo lo spettacolo delle gare sul tracciato di Elkhart Lake.

Leggi anche: MotoAmerica | Road America: tutti a caccia di Cameron Beaubier

Marco Pezzoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.