Photo by: Bonora Agency

Tatsuki Suzuki conquista la pole per quello che, ormai, può considerare un Gran Premio di casa. Il “Giappo-Riccionese” scatterà primo in griglia nel Gran Premio di San Marino e la Riviera di Rimini sull’asfalto di Misano. Seguono, in seconda e terza posizione, Tony Arbolino e Aron Canet.




Con un tempo di 1’42.844 Tatsuki Suzuki segna la sua prima pole in carriera. Il pilota del team Sic58 Squadra Corse conquista un pole speciale, non solo perché la prima non si dimentica, ma perché aggiudicata su questo tracciato, intitolato alla memoria di Marco Simoncelli, con un significato importante anche per Paolo Simoncelli. Il team, nonostante un inizio di weekend buono, ha avuto delle difficoltà, portando entrambi i piloti in Q1; con il sesto posto in griglia di Niccolò Antonelli sembra però aver ritrovato un buon passo per le qualifiche, creando buone aspettative per la gara di domani.

Terzo Aron Canet, per il Sterilgarda Max Racing Team. Un’ottima prima fila che lo aiuterà sicuramente in gara domani tenendosi dietro in settima posizione Lorenzo Dalla Porta. Il secondo inseguitore, nella lotta per il titolo mondiale e in pista, è Tony Arbolino. Per lui sicuramente un weekend più semplice sino ad oggi, anche rispetto al suo compagno di squadra. Arbolino segna il tempo di 1’42.971, non riuscendosi a migliorare nell’ultimo giro, prendendo la bandiera a scacchi. Romano Fenati con due cadute, rispettivamente in Q1 e Q2, non riesce a segnare un tempo utile per la griglia e partirà in fondo.

Prime file ricche di piloti italiani: quinta casella per Celestino Vietti, seguito da Niccolò Antonelli che scatterà in sesta. Rispettivamente dietro Lorenzo Dalla Porta, che in seguito ad una caduta in Q2 non è riuscito ad effettuare un ultimo attacco al tempo. Decimo tempo per Andrea Migno protagonista lo scorso anno della gara di Moto3, e Dennis Foggia che partirà tredicesimo.

Foto di Bonora Agency

Nicole Facelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.