Il motomondiale è sbarcato in Giappone, a Motegi per il primo dei 3 appuntamenti del "trittico extraeuropeo". Questa volta a salire sul gradino più alto del podio è stato il francese della Speed Up Fabio Quartararo, che nei primi giri è stato capace di attaccare il leader Francesco Bagnaia e rimanere al comando per tutta la corsa, senza però riuscire a creare il vuoto tra sè e gli inseguitori. Nonostante il successo mancato, il nostro Bagnaia può ritenersi soddisfatto, avendo portato a casa un secondo posto davanti al connazionale Lorenzo Baldassarri, con il vantaggio nel Mondiale portato a 35 punti su Miguel Oliveira.

Con l’undicesimo podio stagionale ed il contemporaneo quarto posto del portoghese, “Pecco” lascerà il Giappone con un vantaggio in classifica che gli permetterà di avere già il primo match point iridato a Philipp Island.

Cronaca. Parte bene dalla pole Bagnaia, seguito come un ombra da Quartararo e Baldassarri, con il francese che dopo poche curve attacca il leader della corsa. Il prosieguo della gara vede i tre battistrada rimanere compatti senza che nessuno riesca a prendere il largo, mentre nelle retrovie è bagarre vera tra Joan Mir e Alex Marquez, che continuano a scambiarsi di posizione. Intorno a metà corsa, quest’ultimo e Fernandez superano Mir, che dopo pochi giri perderà un’ulteriore posizione a vantaggio di Luca Marini.

In testa alla gara, intanto, prosegue la battaglia: Bagnaia continua ad essere vicinissimo a Quartararo, con Baldassarri sempre in agguato e pronto a sfruttare un possibile errore dei due contendenti. Più indietro, intanto, Miguel Oliveira attacca Xavi Vierge e Lecuona, salendo in quarta posizione, con Marquez che scavalca Brad Binder. A soli due giri dalla fine Bagnaia , molto vicino a Quartararo, prova il sorpasso sul francese, che però riesce a resistere agli attacchi del nostro portacolori, trionfando in volata e conquistando la sua seconda vittoria in Moto2, dopo quella ottenuta il 17 giugno a Barcellona. La top 10 è chiusa da Miguel Oliveira (4°), Alex Marquez (5°), Brad Binder (6°), Augusto Fernandez (7°), Xavi Vierge (8°), Iker Lecuona e Luca Marini.

Appuntamento al prossimo weekend in Australia, a Philipp Island, dove Marco Bezzecchi potrà già laurearsi Campione del Mondo della Moto2.

Giulia Scalerandi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.