Cosa può portare un tifoso a distanza di più di vent'anni dalla sua scomparsa a scrivere un libro sul proprio idolo sportivo? Può un pilota di Formula 1 emozionare e movimentare folle oceaniche di persone che si radunano per commemorare le dati particolari della sua vita? A queste ed altre domande risponde direttamente Carlo Ametrano, scrittore napoletano di Castellamare di Stabia, che nel suo libro ripercorre la carriera di Ayrton Senna con una dettagliatissima galleria fotografica ed interventi di Ettore Giovannelli, giornalista di Rai Sport, e Roberto Giugni, il primissimo rivale del brasiliano ai tempi del kart

Il libro parte con le motivazioni che hanno spinto lo scrittore stabiese a scrivere del suo idolo con riferimenti inevitabili al 1 maggio 1994, l’inizio di tutto per Carlo che da quel momento si è sentito in dovere di fare qualcosa per onorare al meglio la memoria di Senna, da lui sempre considerato un modello di vita, una forza trainante.

E grazie al supporto ed al sostegno dell’editore Petagna e dell’albergatore Gaetano Maresca, Carlo è riuscito a coronare il suo sogno pubblicando, appunto, “Ayrton…per sempre nel cuore”. Come ogni cosa riguardante Senna, il libro ha riscosso rapidamente successo e notorietà arrivando persino tra le mani della famiglia Senna, da sempre sensibilissima nei confronti di chi onora la memoria di Ayrton.

FOTO E TESTIMONIANZE

Il libro è corredato da un’ampia galleria fotografica dedicata al campione brasiliano e al ventennale della sua scomparsa, che si è svolto il 1 maggio 2014 a Imola, oltre ad un ampio spazio dedicato anche ad articoli (tra cui quello di Ettore Giovannelli) che richiamano e valorizzano l’iniziativa di Carlo.

Particolarmente suggestivo e toccante il racconto di Roberto Giugni che racconta la sua rivalità ai tempi del kart con Ayrton Da Silva (il cognome della madre di origine napoletane lo adottò anni dopo), fino ad  arrivare al 1993 quando il tre volte Campione del Mondo di Formula 1 non si dimenticò del primissimo rivale regalandogli in quel di Monza un casco con dedica. Una rarità in questa Formula 1 moderna diventata troppo social e meno attenta ai rapporti umani come in quegli anni.

La bravura di Carlo è stata quella di far riaffiorare nella mente aneddoti e ricordi del Senna uomo più che del pilota, valorizzandone quelle che erano le sue immense qualità umane, il più delle volte bistrattate dalla stampa di allora concentrata, ovviamente, sul lato sportivo.

In conclusione “Ayrton…per sempre nel cuore” è un riuscitissimo inno alla memoria del pilota brasiliano dove a farla da padrone sono la passione e l’amore smodato per un fuoriclasse assoluto della Formula 1 moderna.

LA RICORRENZA DEI 26 ANNI

In occasione della ricorrenza del 26 anni, l’autore affida ad un messaggio il suo ricordo per il pilota brasiliano: “Quest’anno non potrò essere fisicamente a Imola come ogni anno, ma con il cuore è come se lo fossimo. Le imprese sportive e l’impegno profuso attraverso la sua fondazione, fanno sì che a 26 anni da quel maledetto 1 maggio 1994 il pilota brasiliano venga ancora ricordato in tutto il mondo. Voglio anche ringraziare tutti coloro che hanno letto il libro “Ayrton…per sempre nel cuore” da me scritto. Sei e sarai sempre nei nostri cuori!

Per qualsiasi info sul libro e sulle modalità di acquisto è possibile contattare direttamente l’autore privatamente sul suo profilo Facebook, sulla sua pagina Facebook o al numero di cellulare 333/6810902.

Vincenzo Buonpane

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.