Il Super Trofeo Lamborghini entra nel vivo con le ultime due gare del campionato europeo. La lotta è apertissima fra i team Imperiale Racing, con Postiglione-Basz, e Antonelli Motorpsort, con Altoè-Zampieri. Gara-1 non ha portato fortuna al driver potentino, che ha dovuto scontare un Drive Through per un dubbio contatto di gara. Come se non bastasse, nella seconda manche non ha percorso nemmeno un metro perché la sua Lambo #44 è stata costretta mestamente al ritiro a causa del mozzo posteriore destro tranciato di netto.

“Sapevamo che fosse difficile tenere il passo della Lambo di Antonelli, per questo il mio obiettivo era di stare subito negli scarichi di Altoè. La partenza l’ho studiata a lungo infatti è filato tutto liscio nei primi metri e, nonostante la toccata subita da da parte di Spinelli (a cui i commissari hanno dato 5” di penalità) ho guadagnato la seconda posizione.”

“Poi ai Cimini Pull (Bonaldi Motorpsort) ha provato a passarmi all’esterno, oggettivamente non c’era spazio per entrambi e si è girato. Il contatto non è stato certamente voluto, o cercato, perché la mia vettura, come si può vedere, non ha riportato nessun danno o rottura sul paraurti anteriore.”

“Scontato il Drive Through la gara è stata tutta in salita dovendo ripartire dall’ultima posizione. Fortunatamente la vettura non aveva riportato alcun danno e andava bene, ho iniziato una rimonta e poi Karol l’ha portata a termine arrivando nono assoluto e quinto di classe.”

Vito Postiglione 

Purtroppo la sfortuna ha bersagliato l’equipaggio #44 del team Imperiale Racing qui a Vallelunga, che in Gara-2 è stato costretto ad alzare bandiera bianca e ritirarsi per colpa del mozzo posteriore destro tranciato di netto. Oltre al danno la beffa: Altoè nelle ultime battute di gara ha subito una foratura con i giochi di campionato ormai fatti conquistando, così, il Super Trofeo Europe.

Non resta che resettare la mente e partire da zero per le Finali Mondiali dei prossimi giorni.

Da Vallelunga – Michele Montesano 

 

Michele Montesano. Nato a Potenza nel 1989 (l’anno del primo cambio al volante della F1). Da sempre innamorato delle auto e tutto ciò che le riguarda, fin da piccolo leggevo contemporaneamente Topolino e… Autosprint. Visti i miei studi in ingegneria meccanica, adoro la tecnica sia per quanto concerne l’aerodinamica che per il telaio e motore. Ferrarista dalla nascita e Alfista da prima di ottenere la patente di guida. Seguo qualsiasi categoria a quattro ruote e adoro il modellismo. Ho iniziato a scrivere di Motorsport grazie a LiveGP.it e non mi sono più fermato, attualmente collaboro anche con ItaliaRacing.net. Appassionato di nuove tecnologie e stampa 3d sono co-fondatore della Stamperia Clandestina M Lab. Assieme al collega e amico Carlo Luciani sono co-autore del primo libro marchiato LiveGP.it "Veloci più del tempo: I protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70".

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.