Il nuovo che avanza. Kevin Magnussen guiderà la McLaren nel 2014, tentando di ripercorrere la strada della scommessa a suo tempo effettuata da Ron Dennis con Lewis Hamilton. Chi sembrava destinato ad una scontata riconferma nel 2014 al fianco di Button era in realtà Sergio Perez, ma la scialba prestazione fornita dal messicano in India ha fornito sufficienti prove a Martin Whitmarsh per licenziare quest’ultimo dopo la gara finale in Brasile, in programma nel prossimo weekend. In realtà nelle settimane successive al Gran Premio d’India, Whitmarsh aveva rilasciato una serie di dichiarazioni nelle quali diceva di non aver ancora deciso la line up dell’anno prossimo, il tutto con l’obiettivo di distogliere l’attenzione dei media su quel che stava realmente avvenendo in casa McLaren: ovvero il licenziamento di Sergio Perez a fine stagione. Nel frattempo, però, erano cominciate a circolare voci intorno al giovane Kevin Magnussen, vincitore del campionato di Formula Renault 3.5 e già collaudatore McLaren, come possibile sostituto di Perez in seno al team inglese. Il 21enne figlio di Jan, anch’esso ex-tester McLaren, aveva ottenuto come premio per la vittoria del campionato la partecipazione ad un test in GP2, poi prontamente rifiutato per ragioni non ben definite (in realtà la McLaren aveva già puntato su di lui) Nei giorni precedenti la gara di Austin, Perez ha rilasciato una intervista alla TV messicana sparando a zero contro la Mclaren rea, secondo lui, di non avergli dato una buona macchina che potesse permettergli di esprimere il suo potenziale. Il messicano ha poi emesso un comunicato stampa sempre nei giorni precedenti il gran premio texano, dove comunque ringraziava il team per il supporto durante questa travagliata stagione. Al suo posto, dunque, fa l’ingresso in Formula 1 un altro “figlio di papà”, il quale ha comunque dimostrato di avere le carte in regole per poter ripetere il fortunato “esperimento” tentato con Hamilton: ovvero quello di puntare su un debuttante dandogli da subito una monoposto che gli consenta di lottare per le posizioni nobili della classifica. Dopo gli esordi sul kart, Kevin ha debuttato in monoposto nel campionato di F.Renault 2.0 nel 2009, piazzandosi secondo in campionato e ottenendo il titolo di “rookie of the year”. L’anno seguente lo ha visto impegnato nella F.3 tedesca, ottenendo il terzo posto finale, mentre nel 2011 è passato alla F.3 britannica, dove con 7 vittorie ha conquistato il secondo posto in classifica. Il 2012 è stato l’anno del suo debutto nella F.Renault 3.5: dopo una prima stagione di apprendistato (nella quale comunque ottiene una vittoria ed il settimo posto finale), quest’anno ha letteralmente dominato la categoria, imponendosi con la vettura del team Dams. Il 21enne, recentemente intervistato da un noto corrispondente del Telegraph, ha ammesso molto candidamente di volere subito un team forte per dimostrare le sue qualità e impressionare la squadra, aggiungendo che se anche dovesse fallire avrebbe dalla sua la soddisfazione di aver corso per un top team già nella sua stagione di debutto.

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.